Amministrative 2012: Melappioni, la vocazione industriale di Jesi

Augusto Melappioni 1' di lettura 18/04/2012 - Jesi vanta una radicata e diffusa cultura del lavoro. Le tante imprese che qui sono nate e sono cresciute negli anni stanno a dimostrare come tali realtà produttive affondino le proprie radici a Jesi e nella Vallesina e qui intendano restare, pur confrontandosi con le sfide della globalizzazione.

Credo quindi che, pur con le difficoltà attuali, ci si debba scrollare di dosso questo senso di sfiducia e di chiusura: nel tempo, imprese e società hanno dimostrato vitalità capacità intraprendenza e coraggio. Il rilancio economico del territorio passa perciò nell’offrire nuovo supporto alle aziende, con infrastrutture adeguate ai tempi, la formazione, l’innovazione, la green economy. Questo vuol dire sviluppare una consultazione permanente tra chi fa impresa e artigianato, la scuola e il mondo della formazione, lavorando in sinergia. E’ necessario integrare l’imprenditoria manifatturiera, l’agroalimentare e l’enogastronomia e l’imprenditoria innovativa, motore del futuro. In particolare l’imprenditoria innovativa, che crei posti di lavoro qualificati, dovrà essere sostenuta, così da trattenere sul territorio eccellenze produttive e giovani talenti.

Occorre apportare qualche modifica al Piano regolatore, misurando le regole urbanistiche sui bisogni di chi investe sul lavoro, allentando vincoli che forse inducono le imprese a non ampliarsi.

Ed infine occorre innovare la “macchina comunale”, fare squadra, valorizzando le potenzialità interne, per le migliori condizioni di servizio e di semplificazione per i cittadini e per l’imprenditoria.


da Augusto Melappioni
Candidato Sindaco coalizione di centtrosinistra







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2012 alle 19:18 sul giornale del 19 aprile 2012 - 1615 letture

In questo articolo si parla di attualità, Augusto Melappioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xW7





logoEV