Quantcast

Amministrative 2012: Lucaboni (Pdl), anche Bacci contiguo alla sinistra

Massimiliano Lucaboni 1' di lettura 02/05/2012 - C’è una grossa ambiguità che si aggira nella campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale di Jesi. Essa è costituita dalla candidatura a Sindaco del Dott. Bacci e delle liste che lo sostengono.

Questi soggetti non sono stati e non sono alternativi alla sinistra. Al contrario, essi sono stati “inventati” per rompere il fronte del centro destra e rendere più facile il percorso di Melappioni verso la poltrona di primo cittadino.

Se mai ci fosse bisogno di una controprova, basti pensare che il Dott. Bacci ricopre l’incarico di Presidente del Collegio Sindacale del CEMIM, che, come tutti sanno, è un grande e costoso carrozzone, feudo del PD.

I cittadini di Jesi devono sapere queste cose per comportarsi di conseguenza: coloro che sono soddisfatti per come questa città è stata gestita negli ultimi vent’anni è giusto che votino per le liste della sinistra; quelli che, invece, pensano che sia giunto il momento di cambiare non devono sprecare il voto, dando la propria preferenza a liste piccole, locali e dalle ambigue connotazioni politiche.

L’unica vera alternativa alla gestione delle sinistre, a Jesi come altrove, è solo il Popolo della Libertà.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-05-2012 alle 08:51 sul giornale del 03 maggio 2012 - 1556 letture

In questo articolo si parla di attualità, Pdl Jesi, Massimiliano Lucaboni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yuD





logoEV
logoEV