Quantcast

Amministrative 2012: i dati definitivi. E' ballottaggio tra Melappioni e Bacci

Elezioni 4' di lettura 07/05/2012 - Su Vivere Jesi lo spoglio in diretta delle elezioni amministrative comunali di Jesi.

Candidato Sindaco
Voti
%
Paolo Marcozzi
1296
6.42
Michela Pergolini
226
1.12
Massimo Gianangeli
3596
17.80
Massimo Bacci
4228
20.93
Marco Giampaoletti
1225
6.06
Augusto Melappioni
8279
40.98
Paolo Cesaretti
420
2.08
Daniela Cesarini
932
4.61

Sezioni Scrutinate: 42 su 42

Voti validi: 20.209

Schede bianche: 258

Schede nulle: 604

Lista
Voti

%

Il Popolo della Libertà
1195
6.53
Lega Nord
219
1.20
Movimento 5 Stelle
3210
17.54
Jesiamo
2073
11.33
Patto per Jesi
1030
5.63
Partito Popolare Sicurezza e Difesa
80
0.44
Libertà e Autonomia - Noi Centro
235
1.28
Insieme Civico
746
4.08
Italia dei Valori
924
5.05
Partito Repubblicano
470
2.57
Partito Democratico
5436
29.70
Partito Socialista Italiano
555
3.03
Sinistra Ecologia Libertà
594
3.25
Comunisti Italiani
406
2.22
Unione di Centro
392
2.14
Rifondazione Comunista
736
4.02

Sezioni Scrutinate: 42 su 42

Voti validi: 18.301

Schede Bianche: 262

Schede Nulle: 604

Alcune osservazioni: il voto è stato fortemente anti-partitico. Se si mettono insieme le liste civiche (Jesiamo, Patto per Jesi, Insieme Civico), i movimenti (Movimento 5 Stelle e Noi Centro) si ottiene quasi il 45% dei voti. Questo risultato è ancor più evidente sommando gli 866 voti non espressi (schede bianche e nulle) ed arrivando così a 8240 voti che sono usciti dal classico circuito dei partiti ed equivalente al 39.13% dei voti. Senza contare 11817 elettori che hanno deciso di non recarsi neanche ai seggi. In sostanza i partiti tradizionali hanno raccolto in totale 10927 voti pari al 51.82% dei votanti, quindi circa la metà, ed addirittura solo il 33.24% del corpo elettorale, un terzo.

Forte l'effetto del voto disgiunto che ha colpito anche in questo caso più i candidati indicati dai partiti, soprattutto Melappioni penalizzato da un -4.83% (40.98% personale contro un 45.81% di coalizione, 106 voti in dato numerico). Premiata invece Cesarini con un +0,97% (196 voti), Marcozzi +0.50% (101 voti) Cesaretti +0.13 (28 voti) e Pergolini +0.03% (7 voti), ma sopratutto, anche in questo caso i candidati affiancati da liste civiche e movimenti: Bacci + 3.97% (1125 voti), Gianangeli +1.92% (386 voti) e Giampaoletti +0.27% (164 voti), ad ulteriore dimostrazione che gli elettori si siano rivolti più alle persone che alle liste, escluso Melappioni penalizzato fortemente da un voto di protesta interna di cui parla lui stesso e che si è manifestato con il voto disgiunto.

Alcune dichiarazioni a caldo

Bacci: "E' una grandissima soddisfazioneper il risultato straordinario in considerazione del fatto che siamo partiti 4 mesi fa e che siamo riusciti, a Jesi, a superare il fenomeno nazionale del Movimento 5 Stelle, risultato niente affatto scontato. Per il ballottaggio ora dovremo parlare in primo luogo con le liste civiche che veramente vogliono cambiare lo scenario politico jesino e poi con i cittadini, soprattutto gli scontenti ed i demotivati che magari al primo turno non hanno votato perchè convinti che non sarebbe servito. Ora se sono davvero scontenti e vogliono il cambiamento sanno di avere un'opportunità praticamente unica per imporlo".

Melappioni: "Con 8 candidati sindaco la matematica diceva che era facile prevedere il ballottaggio. Il voto disgiunto è stato penalizzante per me, ma anche questo era previsto: si sentiva che ci sarebbe stato, le voci giravano. C'è evidente che c'è stato un vot di protesta all'interno della coalizione. Cercheremo di capire da dove viene e perchè".

Gianangeli: "Sono pienamente soddisfatto del risultato. Siamo la seconda lista cittadina dietro il Pd ed avremo tra i due ed i tre consiglieri comunali. Da domani si faranno bene i conti e si vedrà come come lavorare per il cambiamento reale del modo di governare la città. Il risultato ci pone qualche punto sopra la media del Movimento 5 Stelle sia regionale che nazionale e questo significa che abbiamo lavorato bene sulla città".

Coltrinari: "L'Idv è completamente soddisfatta del responso delle urne. Siamo la seconda forza della coalizione, centrando i nostri obiettivi. Avremo 2, forse 3 consiglieri e siamo determinanti per la vittoria del centrosinistra".






Questo è un articolo pubblicato il 07-05-2012 alle 16:57 sul giornale del 08 maggio 2012 - 2577 letture

In questo articolo si parla di attualità, elezioni, paolo picci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yIZ





logoEV
logoEV