Quantcast

Ballottagio: venerdì Cesaretti confronta Melappioni e Bacci ed i loro programmi per scegliere

Paolo Cesaretti 2' di lettura 10/05/2012 - E’ convocata al Palazzo dei Congressi per venerdì 11 maggio 2012 alle ore 18,30 l’assemblea convocata da Paolo Cesaretti, candidato sindaco per Jesi, per un confronto tra elettori e cittadini con i due candidati ammessi al ballottaggio.

“Considero questa assemblea, alla quale hanno già confermato di partecipare sia Melappioni che Bacci, un atto dovuto nei confronti dei miei elettori e di tutti i cittadini di Jesi. Sono un uomo pratico e ho fatto poche promesse durante questa campagna elettorale proprio perchè intendo mantenerle tutte. Una di queste è stata quella di confrontare i programmi e gli uomini che sarebbero andati al ballottaggio, qualora non fossi premiato dall'elettorato, insieme chi mi ha votato. Quale miglior occasione di farlo alla presenza degli stessi protagonisti? Il partito di maggioranza, quello dell'assenteismo, forte del 36% di non voti, ha denunciato che non sono più possibili le cabale dei partiti, ma voglio rassicurare tutti coloro che potrebbero vedere in questa operazione di trasparenza una manovra di bassa macelleria per avere una poltrona.

Non è così. Quando mi hanno chiesto che cosa pensavo del servizio ristorazione delle mense scolastiche, ho affermato con forza che non c’è risparmio economico che vale la salute dei nostri figli. Ora se mi chiedete se sono in contrattazione per accettare o meno eventuali richieste di incarichi a fronte di un apparentamento mi domando, e vi domando, se è più importante il buon governo della città o avere un incarico nella giunta nascente qualsiasi essa sia. Ebbene, io voglio rassicurare tutti: io preferisco la scelta del buon governo della città che quella di avere soddisfazioni personali. Detto questo ringrazio fin da ora i due candidati che hanno garantito la partecipazione. Posso fare per ora solo una considerazione: certamente sin da adesso posso esprimere qualche perplessità sull'equità di una eventuale giunta che debba accogliere anche forze poco rappresentative della nostra comunità e che ha dimostrato in passato di essere sorda alle reali esigenze della gente: sono curioso di sapere a quale titolo un manipolo di elettori possa condizionare le decisioni del suo Sindaco”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2012 alle 21:26 sul giornale del 11 maggio 2012 - 1246 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, udc jesi, unione di centro, paolo cesaretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yTZ





logoEV
logoEV