Quantcast

Chiaravalle: Gobbi (Sinistra Arcobaleno), antisociale il taglio alle agevolazioni ISEE

La Sinistra l'arcobaleno 2' di lettura 10/05/2012 - La manovra di Bilancio 2012, messa in atto dall’Amministrazione comunale di Chiaravalle, immancabilmente sta mietendo le prime “vittime” e come al solito, a pagarne le conseguenze sono sempre le fasce più deboli della popolazione.

È questo il grido di allarme che perviene dalle famiglie chiaravallesi, che puntano il dito contro il provvedimento di riduzione delle agevolazioni ISEE, approvato dal Comune. Come gruppo consilare La Sinistra l’Arcobaleno, non abbiamo esitato, in sede di Consiglio, a definire tale provvedimento an-tisociale e di inciviltà politica, ma come al solito, la maggioranza compatta ha fatto orecchie da mercante.

Mense e Trasporti scolastici hanno subito un abbattimento delle agevolazioni ISEE che andranno ad agire solamente sul 50% della rispettiva tariffa, mentre la restante metà dovrà in ogni caso essere pagata a prezzo intero, indipendentemente dalla fascia di reddito; purtroppo mensa e trasporti sono settori strettamente collegati e spesso può accadere che una famiglia usufruisca contemporaneamente di entrambe i servizi e magari per più figli.

Ma ha pesare di più è la totale cancellazione dell’ISEE sulle tariffe dell’Asilo Nido comunale dove, a causa del costo elevato, insostenibile per alcuni nuclei familiari, si stanno già verificando le prime defezioni.

L’Asilo Nido, prima che un servizio, è una struttura educativa di una valenza sociale molto rilevante che merita investimenti, non penalizzazioni, ed è assurdo che per soli 14.000,00 euro annui, questo è l’importo risparmiato eliminando l’ISEE, si neghi la possibilità di accesso alla struttura a chi già è sfavorito dalle difficoltà economiche del periodo; l’indennità annua di un Assessore è più elevata, ma nessuno vuole rinunciare alla sua poltrona. Ma ha pagarne le conseguenze peggiori di queste sciagurate scelte, sono proprio i bambini che, per problemi economici di cui ancora non ne conoscono neanche il significato e senza aiuto alcuno dall’Ente locale che avrebbe invece dovuto tutelarli, si vedono, già dall’infanzia, negare i primi diritti fondamentali. Invitiamo pertanto l’Amministrazione e tornare sui propri passi, ripristinando le forme di aiuto economico cancellate; noi di certo torneremo con forza a riproporlo nel primo Consiglio comunale utile.


da Lorenzo Gobbi
Consigliere comunale Chiaravalle
Sinistra Arcobaleno




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2012 alle 16:05 sul giornale del 11 maggio 2012 - 732 letture

In questo articolo si parla di attualità, la Sinistra l'Arcobaleno, Lorenzo Gobbi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ySc





logoEV
logoEV