Quantcast

Chiaravalle: il Pdl promuove la nascita di una lista civica per riavvicinare i cittadini alla politica attiva

Pdl 3' di lettura 10/05/2012 - Un’assemblea pubblica per coinvolgere i cittadini, l’abbandono di una politica fatta di partiti unici, la ricerca di un rapporto con i chiaravallesi che intendono impegnarsi in politica perseguendo valori e principi ma senza steccati e barriere ideologiche, il lancio di un blog su internet che possa rappresentare una palestra di idee per la città.

Sono questi gli obiettivi che il Popolo della Libertà vuole perseguire nell’immediato futuro. “La gente, in Italia come a Chiaravalle, è stanca del modo di fare di politici che sono molto più attenti ai loro interessi che alla situazione reale delle famiglie e delle persone – dice il capogruppo PDL, Gianluca Fenucci – ed allora noi promuoviamo la partecipazione e l’apertura verso tutti coloro, giovani ed anziani, donne e uomini, vogliano impegnarsi per Chiaravalle, senza barriere di tipo ideologico. Ecco perché lavoreremo per la costituzione di una compagine trasversale, una lista civica, che ha dato ampia dimostrazione di raccogliere il favore della cittadinanza con l’esperienza del Popolo Bianco. Ciò che è accaduto in consiglio comunale recentemente è disgustoso ed indecente. Il PD ed i partiti di sinistra-centro, che governano la città da tempo immemorabile, fanno i loro comodi e dimostrano un attaccamento alla poltrona ed al potere che fa rimpiangere perfino i politici della Prima Repubblica ed il sindaco non può pensare che scambiando le deleghe a 2 assessori il prodotto resterà invariato: resta solo…avariato. Spiegheremo queste cose nell’assemblea pubblica che organizzeremo venerdì 18 maggio alle 18 presso l’ex Cral e soprattutto presenteremo le nostre idee per la Chiaravalle futura che sintetizziamo con uno slogan: meno tasse e meno sprechi! Non ha senso mantenere 7 assessorati, ad esempio, quando 4 sono più che sufficienti. Chi pensa, come ora, che fare l’assessore sia garantirsi un lavoro ben retribuito e stare incollato alla poltrona farebbe bene a trovarsi un’altra occupazione. Inoltre, bisogna evitare altri sprechi, come quelli sulle mense, sulla gestione del teatro, sul trasporto pubblico e scolastico, bisogna vendere la farmacia comunale, come ha fatto Falconara che ha guadagnato milioni di euro”.

Il futuro per i consiglieri del centro-destra sembra non essere più circoscritto al PDL. “Da tempo siamo favorevoli a liste trasversali che siano composte da gente pulita, nuova, che abbia in mente una Chiaravalle diversa e viva, non così grigia come quella attuale. E’ chiaro che i valori sono importanti ma è decisivo anche il modo di affrontare i problemi e la volontà di risolverli. Il sindaco Montali ed il PD hanno fallito. Non è col vetero partitismo, con l’attaccamento pervicace alle poltrone ed al potere che si conquista la stima dei cittadini. Basta con le riserve di voti, basta con i favori ai soliti noti. Si ammantano di meriti che non hanno, si professano ambientalisti ma il centro urbano è poco sicuro, poco vivibile, pericoloso per i pedoni e i ciclisti. Noi invece abbiamo idee e progetti per dare ai giovani una speranza di occupazione, alle famiglie un motivo per sorridere, alle fasce deboli strumenti per affrontare una quotidianità dura e triste”.

Nei progetti del PDL c’è anche un blog per aprirsi al popolo di internet. Questo è il riferimento: www.pdlchiaravalle.blogspot.it. Il sito è già attivo ed in pochi giorni è stato visitato da oltre 400 persone.


da Coordinamento comunale PDL Chiaravalle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2012 alle 09:03 sul giornale del 11 maggio 2012 - 708 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yRv





logoEV
logoEV