Quantcast

Ballottaggio: Coppola (PPSD), il vecchio che avanza

Partito popolare Sicurezza e Difesa 1' di lettura 13/05/2012 - Il Partito Popolare Sicurezza e Difesa, coerentemente con quanto ha sempre sostenuto nel non voler appoggiare né i partiti tradizionali né quelli “camuffati” in liste civiche, dice no sia a Melappioni che a Bacci per palesi divergenze programmatiche, anche se quest’ultime (in periodo di apparentamenti) tendono ad essere smussate, e perché ritiene che entrambi i due candidati non siano sinonimo di discontinuità.

Il PPSD è convinto che dare fiducia e credere ciecamente in qualcuno che ieri era tuo avversario politico ed oggi, solo per una questione di numeri e di percentuali, diventa tuo alleato può far correre il rischio di farti diventare compartecipi dell’ennesima grande delusione per i cittadini jesini. A quei pochi ma sinceri e convinti elettori che avevano riposto nel Partito la loro fiducia, lasciamo libertà di voto con la promessa che il PPSD sarà sempre vigile sui provvedimenti e sui comportamenti della nuova amministrazione comunale di Jesi qualunque essa sarà.


da Pasquale Coppola
Partito Popolare Sicurezza e DIfesa
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2012 alle 10:08 sul giornale del 14 maggio 2012 - 772 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito popolare sicurezza e difesa, Pasquale Coppola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yYS





logoEV
logoEV