Quantcast

Ballottaggio: Bacci presenta la Giunta quasi al completo

La "Giunta Bacci": Coltorti, Butini, Bacci, Traversi, Roncarelli, Garofoli 7' di lettura 17/05/2012 - L’ultimo impegno di propaganda elettorale delle liste civiche che appoggiano la candidatura di Massimo Bacci a sindaco per il ballottaggio di domenica e lunedì è la conferenza di presentazione della Giunta comunale quasi al completo, ovviamente nel caso di successo finale. Poi, giovedì e venerdì sera, solo impegni festosi in Piazza della Repubblica, perché comunque vada è stato un successo.

“La nostra campagna elettorale è stata già vincente”, spiega Bacci. “Siamo riusciti a fare una campagna portando novità ed iniziative diverse da quelle degli altri, e che voglio ricordare: la trasparenza sul Sindaco, con la dichiarazione delle fonti di reddito, la competenza come dimostra la presenza dei futuri assessori qui presenti che proprio sulla loro competenza sono stati scelti, il coinvolgimento delle altre liste, sebbene purtroppo non tutti abbiano poi voluto accettare la nostra proposta ed il nostro progetto per il cambiamento. Oggi sono pienamente convinto che possiamo giocarcela alla pari, che davvero l’opportunità di cambiare a Jesi c’è. Posso dire di non aver mai fatto una campagna contro qualcuno, ho solo chiesto trasparenza doverosa. Ad esempio l’ultima polemica sui volantini è chiarificatrice. Non avevo seguito personalmente questa iniziativa e quando ho sentito le polemiche ho controllato. Ebbene hanno contestato i volantini che abbiamo distribuito con le frasi dette da Fassino e Vannoni 5 anni fa. Siccome non possono negare quanto detto perché è tutto vero, sono verità recenti che si finge non esistano e su cui non possono replicare, allora si sono attaccati sul fatto che i volantini sporcavano la città. Al di là del fatto che tutto il materiale elettorale di questi giorni e non solo il nostro ha sporcato le strade purtroppo, noi possiamo però dire e dimostrare di aver fatto un grande sforzo di recupero del nostro materiale: abbiamo riciclato 165 kg di carta. Gli altri invece l’hanno lasciata in giro. E si lamentano. Poiché sono privi di argomenti di sostanza si attaccano a quelli demagogici, a quelli sciocchi. Un motivo in più per invitare i cittadini a votarci. Qui oggi è riunita in sostanza la prossima Giunta nel caso di nostra vittoria. Sono persone in carne ed ossa, reali, che tutti possono già conoscere e valutare, selezionate in base al merito e non a spartizioni che devono rispondere a equilibri partitici e di parte. Il sesto assessore, quello che ancora manca, all’Ambiente ed all’Urbanistica, oramai è di dominio pubblico, avrebbe dovuto essere, nelle mie intenzioni, Massimo Gianangeli, che però ha rifiutato il ruolo e l’apparentamento. Me ne dispiaccio perché credo che sarebbe stato un buon assessore soprattutto all’ambiente ed avrebbe completato molto bene una squadra molto valida. Dopo il suo no, avevo pensato all’Architetto Morgante, che ci ha pensato su un paio di giorni prima di rifiutare perché mi ha rivelato di aver oramai intrapreso una scelta di vita completamente diversa, da volontario in Africa, che preferiva non rimettere in discussione. Così abbiamo deciso di buon accordo anche con Giampaoletti che avremmo deciso con più calma un nome adeguato al ruolo, sempre di un tecnico che possa far bene”.

Ugo Coltorti, indicato come Assessore allo Sport: “Non sono un politico di professione e ringrazio Bacci di avermi offerto questa possibilità perché mi ha dato modo di conoscere tante persone che si sono impegnate in quest’avventura con passione e l’unico interesse di fare bene al futuro di Jesi. Gli elettori hanno percepito questo e stanno partecipando anche loro in maniera molto attiva. E devo dire che ho notato lo stesso entusiasmo e la stessa passione anche nella squadra di Gianangeli, anche con lui tante persone normali che hanno a cuore solo l’interesse della città, che non hanno interessi personali da portare avanti o difendere. Infine voglio irngraziare anche i giovani della lista che con il loro entusiasmo sono stati contagiosi ed hanno fatto arrivare agli elettori la nostra passione coinvolgendoli in questa avventura”.

Concetto da cui riparte Luca Butini, Assessore alla Cultura in pectore: “La città ha già vinto perché siamo riusciti a risuscitare, noi liste civiche ed il Movimento 5 Stelle, un interesse ed un impegno serio delle persone per la politica. Ora la città può stravincere al ballottaggio, portando al successo le liste civiche e quindi rinnovando l’Amministrazione completamente”.

L’Assessore al Personale, Rolando Roncarelli, torna sui programmi e sugli avversari: “In campagna elettorale basta parlare tanto per mettersi in mostra ma poi, una volta finita la campagna elettorale, a fare la differenza è ciò che si fa davvero. Sul piano delle parole le differenze non sono poi così grandi, ma a questo punto la domanda è: di tutto quello che hanno sempre promesso dall’altra parte finora cosa è stato fatto? Cosa possono dimostrare di aver fatto per la città? Cosa c’è sotto i nostri occhi di quello che avevano promesso e di quello che promettono ancora?”

Sergio Garofoli, designato da Bacci diventare l’Assessore ai Lavori Pubblici, prosegue: “Mi sono reso conto che negli ambienti comunali alcuni si preoccupano del cambiamento. Vorrei tranquillizzarli tutti o quasi. Per la gran parte possono stare assolutamente tranquilli perché il nuovo gruppo saprà perfettamente valutare l’impegno, la capacità, le competenze ed il valori. A preoccuparsi dovranno essere solo coloro che in passato hanno fatto passi ed azioni solo in difesa degli amici producendo ciò che tutti vedono”.

Marco Giampaoletti, l’unico a non far parte della Giunta, ma che rappresenta la Lista Civica, Insieme Civico, che si è apparentata con Bacci, esprime ottimismo: “E’ una settimana che mi sono affiancato a Bacci e posso dire di essere sorpreso con piacere perché ho visto una squadra davvero tosta. Anche la nostra, nel nostro piccolo lo era, e continuerà a lavorare per contribuire alla vittoria. Perché io ho in mente un paragone con la F1. Il pilota è fondamentale perché guida la macchina, ma senza lo staff di ingegneri che costituiscono la squadra compresi quelli che cambiano le gomme che sono tutti tecnici qualificatissimi e laureati, la macchina non andrebbe e nessun campione vincerebbe. E devo dire che la nostra quadra è davvero ben preparata e qualificata. La gente se ne rende conto ogni giorno di più e c’è al momento molta confusione. Sul lavoro incontro gente che mi dice di aver votato per altri al primo turno, anche per Melappioni, e di essere già delusa ed indecisa o di aver cambiato idea. Per questo sono ottimista e confido in un ottimo risultato al ballottaggio”.

Barbara Traversi, che in caso di successo diventerebbe Assessore ai Servizi Sociali: “Non voglio dire molte cose oggi, attendo la conclusione. Voglio solo aggiungere che dall’alta parte spesso ci criticano per l’ironia come sulla questione dei supereroi. E’ ovvio che quello delle figurine dei supereroi con le nostre facce è uno scherzo, ma l’autoironia è solo un merito, l’importante è che come stiamo facendo, noi si sia dimostrata la nostra serietà nel ricoprire i nostri ruoli e nell’affrontare i problemi reali. Da parte mia sono estremamente serena: il nostro lavoro ha già portato beneficio alla città e sono assolutamente fiduciosa nel giudizio che gli elettori esprimeranno nell’urna, sapendo distinguere e fare la scelta giusta quando sulla scheda, oltre ai nomi dei due candidati sindaci, troveranno da una parte un lungo elenco di vecchi partiti di cui si lamentano e dall’altra parte solo tre liste civiche, lontane dai partiti e fatte di persone normali che hanno deciso di impegnarsi”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2012 alle 19:32 sul giornale del 18 maggio 2012 - 3071 letture

In questo articolo si parla di attualità, paolo picci e piace a Alfredo55

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zcK





logoEV
logoEV