Quantcast

Ballottaggio: Massaccesi (Jesiamo), guardare al fututo, ma con un occhio al passato delle persone

Daniele Massaccesi 1' di lettura 17/05/2012 - Ma perché la sanità marchigiana è sempre "rossa" e terra di conquista per un partito, od una coalizione, quasi come se fosse data in appalto?

Se è vero che la sanità è di tutti, perché nelle Marche, invece, è di qualcuno?

La sinistra a Jesi, peraltro senza entusiasmo, si affida a Melappioni: ma una riflessione deve essere fatta.

Melappioni dice di guardare al futuro, certo, è ovviamente giusto, ma il passato, per ogni persona, è importante, perché, se non c'è nulla da nascondere, il passato è la sua storia e racconta le sue esperienze.

Ed allora conta anche il passato di Melappioni se lo si vuole legare al futuro di Jesi: e quindi ci si deve domandare se, quando Melappioni ha responsabilità dirette di gestione, egli fa sempre scelte così felici, tipo quella di Falconara / Together S.p.A., i cui risultati, salvo smentita, peraltro mai arrivata, non sono stati certamente positivi, o quella di avvalersi, quale Assessore alla Sanità, di manager / supermanager ben pagati, guarda caso appartenenti alla Sua stessa area politica, tempo addietro peraltro momentaneamente abbandonata, e che girano molto spesso, e con vari incarichi, nella nostra Sanità?

Quali risposte vengono date alle scelte di Falconara, ed ai risultati ottenuti?

Quali sono i criteri di scelta dei managers? Viene valutata anche l'incensuratezza dei prescelti? Quali atteggiamenti vengono assunti in presenza di casi di patteggiamento? Come ci si pone di fronte alla tanto bistrattata "prescrizione"?

Uomo di sinistra: occorre dimostrarlo, anche con il passato e le decisioni prese, e quindi anche con i fatti, oltre che con le parole.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2012 alle 17:18 sul giornale del 18 maggio 2012 - 797 letture

In questo articolo si parla di attualità, Daniele Massaccesi, Jesiamo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zbH





logoEV
logoEV