Quantcast

Ballottaggio: Melappioni, la verità sull'Imu

Augusto Melappioni 1' di lettura 17/05/2012 - Tante chiacchiere e tanta demagogia sull’IMU: cerchiamo invece di dire la verità alla gente. Punto primo: sui finanziamenti dallo Stato ai Comuni (i cosiddetti trasferimenti) l’incertezza è massima. L’unica cosa certa è che lo Stato ha deciso, facendo riferimento a tabelle ISTAT, qual è il valore che vuole incassare da ogni Comune e ha, di conseguenza, tagliato di quel valore l’importo dei trasferimenti. Ciò significa che quei soldi i Comuni li devono trovare.

Secondo punto: la prima rata IMU si paga a giugno, solo a luglio si saprà quali sono gli importi in ballo, e quindi solo dopo tale data si potranno fare valutazioni e proiezioni SERIE.

Terzo punto: il Comune può fare modifiche, elevando ad esempio le detrazioni sulla prima casa a favore di alcuni, ma siccome è obbligato ad incassare la somma prevista, pena lo squilibrio di bilancio (deficit, buco, scegliete voi la parola, ma il significato sempre quello è), significa che altri dovranno pagare importi molto più alti.

Quarto punto: il Bilancio ha bisogno di essere in equilibrio, pena problemi ancora più gravi.

Che razza di programmazione si può fare senza dati di riferimento? Che dire quindi di tanta demagogia, dispensata a piene mani?

Noi diciamo che valuteremo con assoluta coerenza e rigore, nel contesto di tutte le imposte comunali, i dati finanziari del gettito IMU e solo poi prenderemo i provvedimenti più giusti, nel segno dell’equità della prudenza e della tutela delle classi sociali più deboli.


da Augusto Melappioni
Candidato Sindaco coalizione di centtrosinistra





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2012 alle 16:56 sul giornale del 18 maggio 2012 - 1652 letture

In questo articolo si parla di attualità, Augusto Melappioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zby





logoEV
logoEV