Corinaldo: niente più Turbogas. Spacca, 'La Regione ha raggiunto l’obiettivo'

Gian Mario Spacca 1' di lettura 18/05/2012 - "Mi è appena giunta la notizia che la Edison ha ritirato il progetto di centrale Turbogas, rinunciando a proseguire l’iter autorizzativo”.

Lo anticipa il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, in procinto di partire per la missione economica in Brasile, promossa dai ministeri dello Sviluppo Economico e degli Affari Esteri, con la partecipazione di quindi regioni italiane e la provincia autonoma di Trento.

“La coerenza e la determinazione della Regione Marche hanno raggiunto l’obiettivo che si proponevano, interpretando nella maniera più corretta ed equilibrata e nel rispetto dei diritti e delle norme, le istanze dei cittadini, del comprensorio di Corinaldo e Senigallia – prosegue il presidente - La posizione della Regione Marche sulla centrale Turbogas di Corinaldo, come più volte sottolineato, è sempre stata ferma e decisa: la centrale non è mai stata compatibile con le previsioni della nostra programmazione, che promuove una politica basata sul risparmio energetico, l’uso delle fonti rinnovabili, la produzione e distribuzione di energia elettrica e termica da piccoli e medi impianti di cogenerazione e che punta, soprattutto, allo sviluppo turistico partendo dalla valorizzazione di un asset fondamentale come il paesaggio collinare.

La Regione Marche è sempre stata convinta che la vocazione del territorio non fosse conciliabile con un progetto industriale come quello rappresentato dalla Edison a Corinaldo e che quindi il perdurare della situazione di incertezza rischiava di danneggiare il territorio stesso dal punto di vista degli investimenti economici, per un calo del valore di mercato degli immobili, per gli effetti sull'agricoltura di qualità ma, soprattutto, in chiave turistica e ricettiva”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2012 alle 19:05 sul giornale del 19 maggio 2012 - 2106 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, gian mario spacca, road show dell’abi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zfC


Vorrei ricordare al signor presidente due punti:

1. E' il comitato, che in un raro esempio di tenacia e mobilitazione territoriale (almeno per le marche) ha raggiunto l'obiettivo di far ritirare edison dalle marche nord.

Ancora edison è all'attacco nelle marche sud, e questo il presidente lo sa perfettamente.

2. Il signor presidente ha votato, la scorsa estate, parere favorevole per il rigassificatore di falconara, se il comitato riuscirà a bloccare anche quello cosa farà?

Suppongo rivendicherà con un comunicato stampa autoelogiativo il successo, come quello sopra.

Ossequi.

Spero che ci venga detto il motivo del ritiro. Un progetto di queste dimensioni se viene ritirato un motivo ci sarà. In attesa.




logoEV