Quantcast

School Game: medaglia di bronzo per l'istituto Marconi di Jesi

School Game 4' di lettura 23/05/2012 - Stravince il Savoia Benincasa. Oro e argento vanno all’Istituto di istruzione superiore diretto da Alessandra Rucci, che conquista il titolo di “Campione School Game 2012”. Con 15.418 punti, la quinta D del liceo scientifico sale sul podio della finalissima, seguita dalla quinta A Igea con 13.620 punti e dall’Itis Marconi di Jesi che per un soffio si ferma a quota 13.449.

Quello in scena nella sala congressi di Banca Marche è stato l’ultimo round di una gara appassionata che ha avuto per protagonisti i maturandi di Ancona, Falconara, Osimo, Castelfidardo, Loreto, Jesi, Chiaravalle, Senigallia, Fabriano e la sede distaccata di Matelica, coinvolti nel nuovo educational patrocinato dalla Provincia.
Un totale di 21 istituti superiori che si sono affrontati e confrontati su argomenti di cultura generale e programmi di esame. Per 44 giorni - grazie all’appoggio degli sponsor che hanno creduto nel progetto educativo - la troupe itinerante ha ricostruito un set televisivo nelle scuole del comprensorio portando tra i ragazzi un modo simpatico e avvincente di approcciarsi allo studio.

Un format ispirato ai classici quiz televisivi, che affianca ai metodi tradizionali le potenzialità derivanti della didattica interattiva. Formazione acquisita in classe e sui libri, attenzione ai temi di attualità, elasticità mentale, tempi di risposta e propensione al lavoro di squadra sono stati gli elementi decisivi sui quali si sono misurati un totale di 2mila studenti. Un progetto pilota, firmato Peaktime, che la Planet Multimedia – progettista del software impiegato nella formulazione del gioco - è ora intenzionata a portare su scala nazionale.

L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo da alunni, insegnanti e dirigenze scolastiche. La Confartigianato Ancona ne ha sottolineato “l’importante valore formativo”. E’ il motivo per il quale, ha detto il segretario della Confartigianato provinciale Giorgio Cataldi, “abbiamo deciso di aderire a questo innovativo progetto. Gli studenti vivono l’esperienza con impegno, si confrontano, lavorano in squadra per vincere e questo accresce l’affiatamento delle classi. In un contesto diverso da quello tradizionale dell’aula, trovano stimolo e occasione per costruire il proprio team”. Inoltre, “le prove dello School Game formano gli studenti alle dinamiche di gestione aziendale e di impresa”.

Parole di soddisfazione anche da Gilberto Gasparoni, responsabile sindacale Confartigianato Ancona, da sempre al fianco delle aziende artigiane del territorio e particolarmente attenta al futuro dei giovani, a cui dedica un’ampia serie di iniziative. Dal Fare Impresa, ai progetti sull’edilizia ecosostenibile, l’incentivazione ai lavori manuali nelle scuole e non ultimo lo School Game. “E’ stata un’opportunità importante – ha rimarcato Gasparoni - attraverso la quale è stato promosso l’intero sistema produttivo della provincia e della regione, veicolando le potenzialità che il nostro territorio può esprimere. Confartigianato è sistematicamente impegnata in questa operazione di supporto e promozione, soprattutto quando riguarda i nostri ragazzi”.

Alla finalissima non poteva mancare l’assessore provinciale alla Formazione e al Lavoro Mario Novelli. “La Provincia ha da subito accolto con favore l’iniziativa – ha spiegato l’avvocato - . E’ bastato leggere il programma per capire che avrebbe avuto successo tra gli alunni perché instaurava una sana competizione tra scuole, utile per mettere in campo il proprio sapere e tentare di migliorare se stesso e le proprie conoscenze. E devo dire, a progetto concluso, che avevamo ragione: sono venuto più volte a seguire il gioco (in Ancona, poi a Loreto, Osimo e infine la finale a Jesi) e ho tastato l’entusiasmo degli studenti. E’ questo il nostro principale obiettivo: vedere gli alunni che imparano divertendosi”.

La finalità perseguita è infatti valorizzare le conoscenze scolastiche attraverso momenti di confronto che attraggano emotivamente i ragazzi e favoriscano un approccio fresco e stimolante alle materie di studio. Non a caso, tra i tanti premi in palio, la classe vincitrice si è aggiudicata l’“ARS power”, una moderna apparecchiatura per la didattica interattiva, la stessa in uso in molte scuole nord europee e americane, già impiegata con successo nel gioco.
Ideato da Peaktime e condotto da Alvin Crescini, School Game è in onda tutti i giorni sui canali 11 e 111 di Tvrs (programmazione su www.schoolgame.it).

La classifica completa “School Game 2012”:
1) Savoia – Ancona (15.418 punti)
2) Benincasa – Ancona (13.620)
3) Marconi – Jesi (13.449)
4) Corinaldesi – Senigallia (13.241)
5) Medi – Senigallia (12.803)
6) Vanvitelli Stracca Angelini I – Ancona (11.814)
7) Vanvitelli Stracca Angelini II – Ancona (10.573)
8) Cuppari – Jesi (9.815)
9) Volterra Elia II – Ancona (8.864)
10) Podesti Calzecchi Onesti – Ancona e distaccamento Chiaravalle (8.553)
11) Merloni Miliani – Fabriano (8.140)
12) Einstein Nebbia – Loreto (8.048)
13) Bettino Padovano – Senigallia (7.292)
14) Isis Laeng e Meucci - Osimo e Castelfidardo (6.919)
15) Cambi – Falconara (6.884)
16) Panzini – Senigallia (6.857)
17) Rinaldini – Ancona (5.990)
18) Serrani – Falconara (5.680)
19) Volterra Elia I – Ancona (4.941)
20) Pieralisi – Jesi (4.861)








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2012 alle 14:36 sul giornale del 24 maggio 2012 - 2941 letture

In questo articolo si parla di attualità, School Game

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/zqM





logoEV
logoEV