<| /yobee 2>

Amati: 'Diritti umani e diritti animali non sono in contrapposizione'

Silvana Amati 1' di lettura 19/07/2012 - Di seguito la replica della Senatrice Silvana Amati ad un commento apparso sul giornale di giovedì in merito alle sue dichiarazioni sul sequestro di Green Hill.

I diritti non penso debbano mai essere messi in contrapposizione tra loro.
Vedo una oggettiva coerenza tra il mio tradizionale impegno per i diritti umani e la responsabilità che oggi ho per il PD nazionale nel settore tutela animali.

Chi vuole potrà verificare sul mio sito che la proposta di legge sul reato di tortura che è stata depositata per prima in questa legislatura porta la mia prima firma-
Oggi dopo anni di accantonamento, evidentemente politico, la si sta discutendo in Commissione Giustizia al Senato con qualche speranza di vederla approvata.
Su questo tema abbiamo provato più volte a superare gli ostacoli presentando emendamenti corrispondenti in diversi atti, senza successo. Evidentemente per mancanza di una maggioranza che li votasse, unico strumento per arrivare al risultato da tutti auspicato.

Credo comunque che il taglio delle corde vocali dei cuccioli del green hill pronti per la vivisezione, fatto perché i loro lamenti non disturbino gli operatori quando li “usano” non sia meno degno di attenzione , di pietas e di impegno politico.

Garantisco che il risultato finale è altrettanto difficile per gli interessi in campo, non tutti e non sempre nobili, ma assai robustamente sostenuti da lobby considerate anche autorevoli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2012 alle 18:45 sul giornale del 20 luglio 2012 - 1675 letture

In questo articolo si parla di silvana amati, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BQj





logoEV