contatori statistiche

Chiaravalle: Prc, è ora della svolta!

rifondazione comunista prc 2' di lettura 04/09/2012 - Le recenti dimissioni del Presidente del Consiglio Comunale e la formalizzazione definitiva della spaccatura all’interno della maggioranza con la costituzione del gruppo “Liberi di pensare” non sono che le ultime vicende di una fase della vita politica chiaravallese che si trascina da ormai troppo tempo fatta di dispute, polemiche, rancori, lacerazioni profonde tutte interne alla coalizione di maggioranza e in particolare del Partito Democratico che di essa è, o forse era, il fulcro.

I risultati, drammatici, sono sotto gli occhi di tutti: paralisi amministrativa, incapacità di incidere sui problemi reali della città e del territorio, una crisi oggettiva della politica e della rappresentanza che pesa nei rapporti con i cittadini e le istanze della società.

Mancano ormai pochi mesi alla scadenza naturale del mandato del Sindaco Montali che, ne siamo convinti, pochi a Chiaravalle rimpiangeranno, ma appuntamenti importanti aspettano l’amministrazione comunale.

Sono appuntamenti, come la verifica e l’assestamento di bilancio o, per citare alcune nostre battaglie, la difesa dei servizi pubblici come la mensa e le politiche tariffarie che, soprattutto in una fase di crisi come l’attuale, richiederebbero coesione e impegno per la tutela delle fasce più deboli della popolazione.

E invece la maggioranza è sempre più divisa, il Partito Democratico commissariato: Chiaravalle è la cartina di tornasole della crisi di una certa politica ormai troppo lontana dalla gente e dai suoi problemi.

E a breve, almeno nelle intenzioni di qualcuno, si riaprirà il teatrino, magari gestito dai soliti noti e con le solite pratiche, per le ormai prossime elezioni amministrative della primavera 2013.

Rifondazione Comunista ritiene che sia giunto il momento per tutti di cambiare e cambiare sul serio. Chiaravalle non può sopportare altri cinque anni di litigi, incomprensioni, sciatteria!

Già nel 2008 con l’importante risultato della lista di sinistra (quasi il 24%) i chiaravallesi dettero un segnale di cambiamento! In questi anni il Gruppo “la Sinistra l’Arcobaleno” ha lavorato positivamente e valorizzato quel risultato e per noi la sua esperienza rappresenta il punto di partenza per la costruzione di nuove alleanze che abbiano al centro gli interessi della città, la difesa dei beni comuni e dei servizi pubblici, la tutela delle fasce più deboli della popolazione, la partecipazione come strumento di governo.

Su questi obiettivi il Direttivo del Circolo di Rifondazione di Chiaravalle ha deciso di proseguire e accelerare un percorso di coinvolgimento effettivo della città. Tra le altre iniziative, già dai prossimi giorni, chiederemo incontri con le forze politiche chiaravallesi per verificare l’evoluzione dell’attuale fase ma soprattutto se anche a Chiaravalle c’è, anche nei partiti e nelle soggettività che li rappresentano, una concreta volontà di cambiare pagina!

Cambiare pagina è quello di cui Chiaravalle ha bisogno e di cui probabilmente oggi ci sono anche le condizioni!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-09-2012 alle 15:33 sul giornale del 05 settembre 2012 - 1293 letture

In questo articolo si parla di chiaravalle, prc, Partito della Rifondazione Comunista, partito rifondazione comunista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Dru





logoEV
logoEV