contatori statistiche

Comitato Tutela della Salute: biogas, Donati (e Calvarese) come Belcecchi?

Comitato Tutela della salute e dell'ambiente della Vallesina 2' di lettura 12/09/2012 - Non più tardi di due giorni fa l’ assessore regionale all’Ambiente Sandro Donati ha sostenuto che le autorizzazioni e l’insediamento delle centrali a biogas nella nostra regione andranno avanti, ribadendo la validità dell'azione regionale e degli iter fin qui seguiti.

Ieri mattina, invece, il Consiglio Regionale, con una maggioranza trasversale, ha deliberato di fermare tutte le autorizzazioni sia quelle in itinere, sia quelle già concluse, per sottoporre i progetti, in modo cautelativo, a verifica di assoggettabilità a VIA.

Ci sembra di assistere ad una scena già vista ai tempi della Sadam a Jesi: il Consiglio ha votato contro le decisioni della Giunta, di fatto sconfessando l’assessore e dando un indirizzo politico totalmente opposto.

Tale decisione è motivata da ciò che diciamo da tempo: l’impugnazione alla Corte Costituzionale, da parte del Consiglio dei Ministri, della Legge Regionale 3/2012, ovvero la legge in base alla quale questi impianti vengono autorizzati. Autorizzazioni concesse ignorando di fatto se e quante centrali andranno ad incidere sullo stesso territorio, in quanto risulta assente la valutazione dell’impatto ambientale, e quindi sanitario, della situazione di cumulo dell’inquinamento con altri progetti (tutti aspetti impugnati dal Governo).

Prima del Consiglio Regionale di ieri mattina, in un incontro avuto con tutti i capigruppo, dopo aver esposto alcune delle criticità emerse nei diversi procedimenti autorizzativi, abbiamo evidenziato i possibili rischi, anche di natura erariale, che la situazione normativa attuale presenta. Situazione aggravata dall’atteggiamento dei dirigenti regionali che, in tale contesto, stanno comunque continuando ad autorizzare centrali in tutto il territorio regionale. Abbiamo anche presentato ai capigruppo copia dell’informativa/esposto da noi preparato per la Corte dei Conti riguardante tale problematica. Le vertenze, infatti, non bisogna solo annunciarle, occorre anche farle.

Così il Consiglio ha dato, per una volta, ragione ai cittadini mettendo con le spalle al muro la Giunta e l’Assessore votando la mozione del Consigliere di maggioranza Pieroni che impegna la Giunta a fermare le autorizzazioni, comprese quelle con l’iter gia’ concluso !

Ora che farà il duo Donati/Calvarese (il dirigente responsabile dei procedimenti autorizzativi)?

Lo vedremo già domani, giovedì 13 settembre, alla Conferenza dei Servizi per la centrale a biogas di Monsano.

Ascolteranno i cittadini, il Consiglio ed i sindaci, oppure faranno come l’ex Sindaco di Jesi Belcecchi, che andò contro tutti pur di autorizzare la centrale allora proposta a Jesi dalla Sadam?

Forse vale la pena ricordare come è andata a finire a Jesi: di centrali non ne hanno fatta neanche mezza, il Sindaco dovette dimettersi, ed il partito del Sindaco, dopo aver governato indisturbato la città per circa 40 anni, si ritrova oggi all’opposizione.

Ci vediamo giovedì 13 settembre alle 10.00 tutti in Regione. Difendiamo il nostro territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2012 alle 18:05 sul giornale del 13 settembre 2012 - 2527 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, Vallesina, Comitato Tutela della salute e dell'ambiente della Vallesina, comitato tutela salute e ambiente vallesina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/DKx





logoEV
logoEV