contatori statistiche

Giampaoletti (Insieme Civico): basta agevolazioni alla casta, anche nella nostra regione

Marco Giampaoletti 2' di lettura 24/09/2012 - In questi giorni si discute dello scandalo della regione Lazio riguardo le spese dei consiglieri, ma anche in altre parti della nostra Italia non cambia la musica. Riguardo la nostra regione Marche, anche se ci fanno credere che vogliono risparmiare, la situazione è pressoché invariata.

E’ possibile che noi cittadini dobbiamo pagare a queste persone: il parcheggio, l’autostrada, il telefonino, la diaria, l'auto, ecc.

Ora visto che queste persone che ci rappresentano hanno scelto loro di fare il Consigliere Regionale ed avere altre cariche, nessuno li ha obbligati, a “soffrire” per gestire i problemi della regione, e per essere troppo impegnati.

Ora il cittadino si chiede:
perché io prendo di stipendio dalle € 500 a € 1200 al mese e devo andare in Ancona e PARCHEGGIO e PAGO, perché prendo l’ AUTOSTRADA e PAGO, perché per ricaricare il TELEFONO PAGO.

Credo che sia assurdo spendere il denaro pubblico pagato dai cittadini con le tasse per agevolare queste persone che hanno scambiato la politica per un lavoro e non una passione.

Sarebbe giusto che i cittadini che scelgono di mettersi in politica prendano uno stipendio pari a quello del lavoro che stavano facendo con un tetto massimo e un rimborso spese forfetario.

In questo modo si potrebbe finanziare i servizi che vengono tagliati perché non ci sono soldi (la frase più usata) come l’ospedale, le scuole, gli asili, il sociale e tante altre cose, e diminuire anche il contorno di queste persone chiamate portaborse, visto che le borse le possono portare da soli.

Quello che fa ridere è che si vogliono abbassare i costi ma si rimanda al 2015.

Il sottoscritto ha scelto la vita politica per cambiare questo sistema, non per lavoro o per farsi protagonista ma per dare un contributo al cambiamento della città in questo caso Jesi.

Il politico ha il compito di ascoltare la voce del cittadino, SEMPRE non solamente nella fase di campagna elettorale ed informarlo di tutto quello che ha fatto o farà, essere trasparente e costruttivo e non distruttivo perché deve seguire le disposizioni di partiti.

In questa situazione economica molto particolare, è VERGOGNOSO che quelli che ci rappresentano abbiano queste agevolazioni e contributi.

Devono chiedere a quelle persone che vivono con 500 € al mese o che sono in mobilità o cassa integrazione per capire i sacrifici che stanno facendo.

Sicuramente queste mie parole non serviranno a nulla visto che sono da anni che questa Casta vive e sopravvive, ma se tutti tacciono, le cose non cambieranno mai.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2012 alle 14:55 sul giornale del 25 settembre 2012 - 796 letture

In questo articolo si parla di attualità, Marco Giampaoletti, insieme civico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/D0H