contatori statistiche

Chiaravalle: Gobbi (Sinistra Arcobaleno), “Il futuro della città”

sinistra arcobaleno 2' di lettura 28/09/2012 - Ormai è chiaro, la maggioranza che sosteneva il Sindaco non esiste più; il Consiglio comunale si è trasformato in una sorta di arena di combattimento tra assessori ed i loro stessi consiglieri; se solamente avessero un briciolo di buon senso e amore per la città, si dimetterebbero in blocco.

Una cosa è certa, l’Amministrazione uscente ha fallito in ogni campo, sia amministrativo che sociale, cancellando definitivamente ogni rapporto di fiducia e partecipazione con il cittadino.

Ma del resto non è sicuramente migliore lo scenario nazionale, dove regna incontrastato, il malcostume e l’incapacità, che alimentano di giorno in giorno la fiamma di quel fenomeno che viene definito impropriamente antipolitica; in fin dei conti non è la politica ad essere sotto accusa, ma il sistema all’interno dei partiti italiani che, a qualsiasi livello, impongono le proprie idee e personaggi, scaturiti dalla decisione di pochi, considerando il popolo in una posizione di sudditanza. Il mestiere di politico non si può improvvisare; fare il Sindaco o l’Assessore, non può essere il premio per una lunga militanza in questo o quel partito politico o per aver servito per anni alle varie feste dell’Unità. Magari tale sistema poteva reggere o perlomeno sembrava, visti i risultati odierni, alcuni anni orsono, quando gli Enti locali erano ricchi o meglio avevano capacità illimitata di spesa, tanto poi i debiti li ripianava lo Stato; purtroppo le conseguenze di allora le stiamo pagando oggi.

Per Chiaravalle, che si arrivi o meno alla fine naturale della consiliatura, la scadenza del mandato elettorale è ormai alle porte e già molte sono le voci che si rincorrono, magari in parte chiacchiere da bar, su i prossimi avvicendamenti alla poltrona di Sindaco con le future alleanze politiche e gli scenari sembrano essere sempre gli stessi e purtroppo con le stesse persone, deleterio. Il futuro candidato Sindaco, dovrà essere consapevole del difficile compito a cui assolvere, ma soprattutto dovrà uscire dalle mura del castello municipale e vivere il quotidiano della città, tra la gente, in mezzo ai problemi più disparati, dal lavoro che non c’è, al sociale sempre più indispensabile, dalla scuola pubblica, ai giovani, alla salvaguardia del territorio, con la volontà di coinvolgere le persone nelle scelte e l’umiltà di ascoltare e considerare anche le idee degli altri, ritessendo quel tessuto sociale di partecipazione e collaborazione, purtroppo da anni dimenticato. Oggi non è più questione di colore politico, ma di sopravvivenza; governi chi ha le capacità di farlo e la consapevolezza che ciò che si amministra è il bene comune. Questo mi auguro che possa essere la futura amministrazione di Chiaravalle.


da Lorenzo Gobbi
Consigliere comunale Chiaravalle
Sinistra Arcobaleno




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2012 alle 12:49 sul giornale del 29 settembre 2012 - 778 letture

In questo articolo si parla di attualità, sinistra arcobaleno, Lorenzo Gobbi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Eky





logoEV
logoEV