Navalmeccanico, in mare la prima delle cinque imbarcazioni dell'ex cantiere

navalmeccanico 2' di lettura 14/11/2012 - Era una storia che si trascinava da quasi trent’anni, tra fallimenti, veti incrociati, ostacoli burocratici. Oggi, finalmente, trova una soluzione.

Mercoledì mattina ha è stata messa in mare nel porto di Senigallia la prima delle cinque imbarcazioni, originariamente di proprietà del Ministero degli Affari Esteri, che da circa trenta anni erano ferme presso l’ex cantiere Navalmeccanico di Senigallia, come una sorta di fantasma che incombeva sull’infrastruttura del porto, frenandone i progetti di sviluppo futuro.

Il progetto di queste imbarcazioni nacque al fine di impiegarle per un servizio di cooperazione internazionale in Senegal, ma a causa del fallimento della ditta che doveva realizzarle non hanno mai lasciato il porto di Senigallia. Solo negli ultimi anni, grazie al lavoro incessante svolto dal Comune di Senigallia, la situazione è giunta a una svolta con la decisione del Ministero di attivare la procedura di vendita dei beni attraverso l’Agenzia del Demanio.

L’impresa acquirente delle imbarcazioni, la Lepore s.r.l., ha dovuto affrontare un lungo iter procedurale, conclusosi appunto questa mattina con la messa in mare della prima nave. A questo punto, se le condizioni metereologiche lo permetteranno, le altre saranno messe in acqua a distanza di una settimana l’una dall’altra. E dopo l’ultimazione dei lavori, che verrà eseguita dall’impresa nel cantiere di Chioggia, le imbarcazioni saranno vendute per la pesca d’altura.

Questa è davvero una giornata storica per Senigallia – ha sottolineato il Sindaco, Maurizio Mangialardipoiché si pone finalmente termine a una vicenda che sembrava destinata a non trovare soluzione. Ci siamo battuti per anni contro l’immobilismo, gli ostacoli della burocrazia, procedure interminabili… Ma oggi possiamo cogliere i frutti di un’operazione che permetterà al nostro porto di decollare in maniera definitiva. È questa, a mio avviso, una perfetta metafora di come, anche in un Paese che vive un momento difficilissimo come il nostro, se si lavora con determinazione e impegno per il bene comune è possibile raggiungere risultati importanti”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2012 alle 14:04 sul giornale del 15 novembre 2012 - 4068 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, navalmeccanico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/F2w


Pablo Utente Vip

15 novembre, 17:39
Qualche tempo fa avevo scritto due righe due per esternare quel po' di scetticismo trentennale, ravvivato, ogni volta, dall'ennesima rassicurazione. Neanche oggi ho evitato di scrivermi addosso altre due righe due sui relitti in procinto di prendere il largo. Per chi avesse la voglia ed il coraggio di seguirmi sul mio inutile blog, l'indirizzo è www.moderatamentesobrio.com, ma anche no.




logoEV