Polizia: il 24 novembre tutti in ferie

Polizia 2' di lettura 22/11/2012 - Il COISP di Ancona, a fronte di una campagna di denigrazione e discredito nei confronti degli appartenenti alle forze di Polizia ed in particolar modo dei Reparti Mobili tra i quali non può mancare il XIV° Reparto di Senigallia, istituzionalmente deputati a mantenere l’ordine e la sicurezza nel corso delle grandi manifestazioni di piazza, esprime la totale ed incondizionata solidarietà nei confronti di tutti quegli operatori che hanno subito lesioni o percosse nel corso dei recenti tumulti e disordini dei cortei di protesta.

Pare incredibile, se non addirittura sconcertante, che in questo Paese i tutori dell’ordine siano sottoposti a processi mediatici al posto, invece, di gruppi militarmente organizzati il cui fine ultimo è quello dello scontro fisico, della violenta contestazione e della rivolta preordinata. Qualcuno che ha la necessità di attirare la pubblica opinione, trova invece negli appartenenti alle Forze dell’Ordine il nemico da abbattere, da alienare o comunque da attaccare in ragione delle sue convinzioni e delle sue ideologie guerrafondaie.

Sabato 24 novembre sarà l’ennesima giornata di passione per gli Appartenenti alla Polizia di Stato e delle altre Forze di Polizia. Saranno infatti concentrate nella medesima giornata nella Capitale, e in molte altre città manifestazioni che si annunciano difficili da gestire sia per il notevole numero previsto di manifestanti che per il particolare periodo di instabilità politica ed economica che genera crescente insofferenza da parte della popolazione. In questo quadro preoccupante gli Appartenenti alla Polizia di Stato e delle altre FF.PP. saranno chiamati ad assicurare l’ordine e la sicurezza pubblica senza avere la chiara sensazione di essere supportati dai loro vertici ovvero dal Ministro dell’Interno e dal Capo della Polizia. In un momento così delicato il prefetto Cancellieri, al termine della manifestazione del 14 novembre inizialmente ha fatto i complimenti a tutti i Poliziotti per l’ottimo lavoro prestato e dopo qualche ora, smentendo se stessa, ha affermato che ci sono stati degli abusi commessi dagli stessi Poliziotti che hanno però impedito che qualche banda di criminali con volto travisato, caschi, manici di picconi, spranghe di ferro e bombe carta potesse assaltare i palazzi di Governo.

Quegli stessi Poliziotti che, nonostante le precarie condizioni lavorative e la carenza di personale e di mezzi, grazie alla loro grande professionalità e spirito di sacrificio, quotidianamente affrontano i predetti impegni con la consueta serenità e professionalità. Ma a tutto deve esserci un limite. In questo contesto pertanto, la Segreteria Provinciale del COISP di Ancona non può che far suo l’invio rivolto dal Segretario Nazionale Franco MACCARI a tutto il personale dei Reparti Mobili e delle Questure impegnato nei servizi di Ordine Pubblico a chiedere un giorno di ferie per sottrarsi ad un nuovo linciaggio morale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2012 alle 19:38 sul giornale del 23 novembre 2012 - 1847 letture

In questo articolo si parla di attualità, polizia, Coisp Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Gns