Quantcast

Calcio: evitata la neve, Jesina e Agnonese si dividono la posta

Ennesima mischia in area ospite, nella ripresa 3' di lettura 09/12/2012 - Scongiurato il pericolo neve, il velo bianco sceso nella giornata di sabato, non ha infatti lasciato alcun segno, Jesina e Olympia Agnonese si sono affrontate a viso aperto, ognuna con il suo modo di giocare, entrambe per cercare di vincere la partita. Nella squadra di casa da registrare le assenze di Sebastianelli, Tafani e D’Aniello e l’esordio del nuovo difensore centrale Marotta che ha sostituito in settimana Gabrieli.

Leoncelli vicini alla rete già al 1’, tiro ad effetto di Rossini, Biasella con un colpo di reni manda in angolo. La rete arriva comunque al 15’, grazie ad una conclusione di precisione di Frulla dal limite, dopo che la difesa ospite ha respinto un calcio d’angolo di Strappini. Giusto il tempo di riorganizzarsi, l’Agnonese trova il pari. E’ il 18’: Sivilla elude la guardia di M. Cardinali, lascia partire un cross apparentemente senza troppe pretese, sul quale Giovagnoli accenna appena all’uscita; appostato sul secondo palo, il diciassettenne Pizzutelli, al suo quinto centro stagionale, manda la palla in rete. Bisogna arrivare al 41’ per rivedere la Jesina all’opera, dalle parti della porta ospite, pallonetto di testa di Stefanelli, alzato sopra alla traversa da Biasella, con la punta delle dita. Nella ripresa Amaolo prova a cambiare l’assetto della propria formazione, effettuando tutti i cambi a disposizione nell’arco dei primi venti minuti. I risultati si vedono: il secondo tempo è tutto di marca jesina. Al 6’ bella occasione per A.Gabrielloni che arriva tardi e male sulla palla, sparando alto, poi al 16’ si fa vedere, ed è praticamente l’ultima volta, l’Agnonese; Di Lollo difende caparbiamente un buon pallone sulla tre quarti, la sua conclusione al veleno finisce fuori di una trentina di centimetri. Da questo momento in poi la Jesina cerca di stringere d’assedio la squadra ospite; ci riesce in più di una occasione, ma senza trovare la rete della vittoria. Al 29’ si rende pericoloso T.Gabrielloni, che colpisce debole da buona posizione, il difensore Patriarca respinge, poi, sul prosieguo dell’azione Frulla colpisce l’esterno della rete. Doppia occasione per lo stesso Tommaso Gabrielloni al 41’: riceve spalle alla porta, si gira bene, ma il suo diagonale è respinto da Biasella, cerca di nuovo la conclusione, ma stavolta è la difesa a sventare, mandando in angolo. Alla fine il risultato, per quello che si è visto in campo, non fa una grinza; i Leoncelli sono ora attesi da un altro match casalingo, contro una delle leader del girone, la Maceratese.

JESINA-OLYMPIA AGNONESE 1-1

Jesina (4-4-2): Giovagnoli; Sartori, M. Cardinali (1’ st Campana); Strappini, Lucarini, Marotta; N. Cardinali, Rossini (20’ st T. Gabrielloni), Stefanelli; Frulla, A. Gabrielloni (17’ st D’Errico). All.: Amaolo.

Olympia Agnonese (4-4-2): Biasella; Patriarca, Litterio; Partipilo, Pifano, Pellegrino; L. Di Lollo (37’ st Cadaleta), Ricamato, Sivilla; Keita (11’ pt Leonetti), Pizzutelli (31’ st Orlando). All.: Urbano.

Arbitro: Colosimo di Torino.

Reti: 15’ pt Frulla (J), 18’ pt Pizzutelli (O)

Note: 300 spettatori presenti circa. Ammoniti 11’ pt Marotta (J), 18’ pt Pizzutelli (O), 22’ pt Sartori (J), 31’ pt Pellegrino (O), 4’ st L. Di Lollo (O), 6’ st Lucarini (J), 40’ st Cadaleta (O), 43’ st. Orlando (O).

Angoli: 11-4 per la Jesina








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2012 alle 19:08 sul giornale del 10 dicembre 2012 - 949 letture

In questo articolo si parla di sport

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/G3U





logoEV