Quantcast

Chiaravalle: Prc, scoppia il problema della mensa scolastica

rifondazione comunista prc 2' di lettura 19/12/2012 - La giunta Montali se ne è andata da pochi mesi e, tolto il coperchio, continuano ad emergere drammaticamente i problemi e le questioni irrisolte che quella disinvolta gestione lascia in eredità alla città di Chiaravalle.

E’ il caso del sevizio cucina e mense scolastiche che, a quanto sembra, il Commissario si appresta ad esternalizzare non per sua iniziativa ma in applicazione (parziale per i motivi che poi espliciteremo) di una delibera di indirizzi della giunta del giugno 2012.

Sulla questione, proprio in questi giorni a quanto ci risulta il Commissario ha incontrato i sindacati e le rappresentanze dei genitori.

Dalle informazioni che ci arrivano emerge un quadro preoccupante:

  • la non idoneità dal punto di vista igienico sanitario della struttura è datata 2008: perché in quattro anni la giunta Montali non ha affrontato il problema?
  • perché sull’immobile erano stati previsti lavori (da eseguirsi mediante la procedura dell’appalto misto servizio/lavori a carico del vincitore) di solo adeguamento igienico sanitario senza affrontare la questione, almeno altrettanto scottante e grave, della messa in sicurezza dell’edifico (e di conseguenza del servizio) dal rischio pesante di esondazione che caratterizza quell’area?
  • perché in questi anni non si è almeno provato ad individuare sedi alternative?
  • che fine farebbero i dipendenti comunali attualmente assegnati al servizio?
  • perché non si è provato a tutelare i dipendenti delle cooperative esterne che a questo punto rischiano il licenziamento in tronco?

E potemmo continuare! A quanto ci risulta il commissario è ora intenzionato a mettere mano al problema. Giustamente non prende in considerazione l’ipotesi di continuare ad utilizzare i locali (inidonei e insicuri) del campo boario e, a quanto sembra si avvia ad esternalizzare il servizio, prima attraverso una procedura d’urgenza finalizzata a coprire il servizio fino a giugno di quest’anno e poi con un bando di gara fino a tutto il 2014.

Per quanto ci riguarda ribadiamo la nostra contrarietà all’affidamento esterno di servizi importanti come la refezione scolastica. Garantire i servizi pubblici, tutelare il lavoro e la qualità dei servizi sono nostre priorità ma quello che sta accadendo ha precise responsabilità che fanno capo esclusivamente all’ex sindaco Montali e alla sua ex giunta.

Auspichiamo, ma sappiamo che non sarà facile, un passo indietro ma intanto due cose precise chiediamo al Commissario: individui modalità per salvaguardare i posti di lavoro a rischio e soprattutto si limiti ad affrontare l’emergenza rinviando alla futura amministrazione scelte definitive che, cosi come individuate dalla Giunta Montali, non trovano né giustificazione né condivisione tra gli utenti, i lavoratori, la città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2012 alle 17:40 sul giornale del 20 dicembre 2012 - 1906 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, prc, Partito della Rifondazione Comunista, partito rifondazione comunista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Hst