Quantcast

Arrestato dopo aver messo a segno una rapina al Bar Erbarella

Il rapinatore arrestato 1' di lettura 20/12/2012 - Una rapina al Bar Erbarella, nella omonima via cittadina, è stata messa in atto mercoledì sera alle 22.40 circa, quando il titolare è stato bloccato all’uscita del locale da un uomo con il volto travisato ed armato di coltello.

Dopo una breve colluttazione in cui è rimasto anche ferito, il proprietario del bar è stato rapinato di alcune centinaia di euro, e benchè colpito nuovamente alla testa dal rapinatore, è riuscito a contattare il 112. Il malfattore si è poi dato alla fuga a bordo di uno scooter.

La descrizione dell’uomo e del motorino usato per allontanarsi è stata sufficiente ai Carabinieri della Compagnia di Jesi per risalire ad un sospettato, pregiudicato e noto alle forze dell’ordine. I militari hanno assunto l’iniziativa di procedere ad una perquisizione durante la quale sono stati rinvenuti sia il coltello ancora sporco di sangue che il denaro frutto della rapina e gli indumenti utilizzati per il camuffamento. Maugeri Gaetano, questo il nome dell’uomo, 30 anni, di origini catanesi, ma residente a Jesi da molti anni, disoccupato e pregiudicato per vari reati, è stato quindi arrestato per il reato di rapina e lesioni aggravate e si trova ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria nel carcere di Montacuto.

Dai militari un plauso alla vittima della rapina, che benché scosso e ferito, ha dato un grande contributo alle indagini con la sua puntuale e precisa descrizione, sottolineando come la collaborazione tra cittadini e Forze di Polizia sia indispensabile per il comune obiettivo di giungere all’identificazione degli autori di simili reati.








Questo è un articolo pubblicato il 20-12-2012 alle 18:55 sul giornale del 21 dicembre 2012 - 2287 letture

In questo articolo si parla di cronaca, paolo picci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Hvt





logoEV
logoEV