x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Monte San Vito: i lavoratori della Bagherra, i candidati al Parlamento diano la prova di interesse concreto alle necessità del territorio

2' di lettura
2631

da Lorenzo Pieralisi
RSU Bagherra Italia ex Andelini


I danni allo stabilimento

Vivere Jesi riceve e pubblica una lettera aperta di Lorenzo Pieralisi, rappresentante sindacale della RSU Bagherra Italia ex Andelini, rivolta ai candidati marchigiani al Parlamento per portare alla loro attenzione la situazione dell'azienda, al centro di un'operazione di delocalizzazione in Turchia che mette a rischio i posti di lavoro allo stabilimento di Monte San Vito.

Egregi signori candidati al parlamento italiano;

Vi scrivo queste poche righe perché credo di potervi fare un grande favore ossia permettervi di mostrare, prima della tornata elettorale, che le vostre non sono solo promesse, bensì reali idee, opere e azioni per il bene del nostro territorio.

Io sono il rappresentante sindacale di una azienda della Vallesina fallita pochi giorni fa. Vorrei precisare che il fallimento è dovuto non a mancanza di commesse, ma alla mancanza di Imprenditori degni di questo nome e alle scellerate gestioni che si sono susseguite negli ultimi anni.

La straordinaria nevicata dello scorso anno, con relativo cedimento di una parte limitata dello stabile, ha fornito la scusante perché il nostro titolare se ne tornasse beatamente oltralpe.

L’accordo stipulato in Regione che prevedeva tra l’altro finanziamenti per sistemazione dello stabile e per l’acquisto di nuove macchine non è servito a nulla in mancanza di volontà imprenditoriale!

Ora rimane uno stabilimento con lavoratori pronti a ripartire domani stesso, un congruo pacchetto clienti disponibile (ma non so per quanto ancora) ad attendere la ripresa della nostra attività, dei finanziamenti bloccati in attesa di qualcuno che li voglia utilizzare ed un curatore fallimentare disponibile sia a vendere che affittare l’attività.

Quale migliore situazione per un politico che voglia dimostrare di cosa è capace! Che magnifica occasione per chi vuole fare politica in modo nuovo! I miei settanta colleghi ed io aspettiamo sicuri di un vostro immediato interessamento.



I danni allo stabilimento

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2013 alle 09:02 sul giornale del 29 gennaio 2013 - 2631 letture