x

SEI IN > VIVERE JESI > CULTURA
comunicato stampa

Maiolati Spontini: Al via la quinta edizione della rassegna “Scrittori leggono scrittori” alla biblioteca La Fornace

1' di lettura
910
dal Comune di Maiolati Spontini
www.comune.maiolatispontini.an.it

biblioteca La Fornace

Prende il via giovedì 31 la rassegna “Scrittori leggono scrittori”, organizzata dall’assessorato alla Cultura del comune di Maiolati Spontini e curata dagli intellettuali marchigiani Massimo Raffaeli e Francesco Scarabicchi, con letture di Giorgio Sebastianelli.

Il titolo di questa quinta edizione è “Artisti, pazzi e criminali. Personaggi del romanzo”. L’appuntamento è alle ore 18 alla biblioteca La Fornace di Moie. Il critico letterario e poeta Antonio Prete presenterà uno dei personaggi più famosi della letteratura mondiale: Don Chisciotte di Miguel de Cervantes. La formula proposta prevede l’introduzione dei curatori, una prima lettura di un passo del racconto, l’intervento del relatore che presenterà il personaggio letterario, una seconda lettura di un passo e le conclusioni dei curatori. Lo stile non sarà di una lezione accademica ma quello della conversazione.

“Nella scelta di questa serie – spiegano Raffaeli e Scarabicchi - si è deciso di puntare sui protagonisti di grandi romanzi, presentati in maniera insolita, e a volte sorprendente, con una formula di successo anche perché capace di coinvolgere una comunità di lettori”.

La rassegna proseguirà giovedì 7 febbraio. Al centro dell’incontro, “Il buon soldato Sc’ vèik” di Jaroslav Hasek, con il personaggio che sarà presentato dallo scrittore Mario Desiati. Il 14 febbraio sarà la volta di Lidia Ravera, che parlerà di Mrs Ramsay, protagonista di “Gita al faro” di Virginia Woolf. Il 21 febbraio Umberto Piersanti leggerà Cesare Pavese, con uno dei suoi personaggi più famosi: Anguilla, de “La luna e i falò”. Il 28 febbraio Giorgio Picara proporrà una lettura originale del don Abbondio di Alessandro Manzoni.



biblioteca La Fornace

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2013 alle 16:43 sul giornale del 31 gennaio 2013 - 910 letture