Quantcast

Bacci: “Mai messa in dubbio la professionalità delle cuoche”

Il Sindaco Massimo Bacci 1' di lettura 31/01/2013 - “Non mi sono mai permesso di mettere in discussione la professionalità delle cuoche del Comune di Jesi né la qualità dei loro pasti, così come non mi sono mai permesso di dire che la professionalità delle cuoche della ditta esterna e la qualità dei pasti prodotti sia migliore o peggiore”.

Così il sindaco Massimo Bacci che aggiunge: “Ho il massimo rispetto per chi lavora. Questo sia ben chiaro e si eviti qualsiasi strumentalizzazione. Il concetto che ho espresso è ben diverso, mi sembrava estremamente chiaro ma vedo che qualcuno lo ha travisato. Per questo lo ribadisco nella maniera più esauriente possibile. Di fronte a valutazioni espresse dai genitori del comitato mensa e riprese dalla minoranza in Consiglio comunale rispetto al fatto che, secondo loro conti sommari, si potevano risparmiare sulle derrate alimentari quasi 100 mila euro l'anno, mi sono domandato ed ho domandato: se questo fosse vero, che qualità del servizio è stata portata avanti in tutti questi anni e come si può sostenere che si è in presenza di una eccellenza? La qualità del servizio era e resta chiaramente relativa alla gestione, non certo a chi prepara i pasti. E per gestione intendo l'intera filiera del servizio, dall'approvvigionamento delle derrate al rispetto delle normative igienico-sanitarie delle nostre cucine: questo tipo di qualità sicuramente può e deve migliorare e su questo aspetto tutti sono stati pienamente d'accordo, al di là delle diverse valutazioni sull'opportunità o meno di esternalizzare la gestione del servizio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2013 alle 17:51 sul giornale del 01 febbraio 2013 - 4772 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ISD





logoEV
logoEV