Quantcast

Pd: l'Amministrazione sostenga il rilancio di Banca Marche su basi di trasparenza e meritocrazia

Partito Democratico Jesi 1' di lettura 08/02/2013 - Dopo il downgrade di BdM da parte di Moody’s è chiaro che questo campanello di allarme ponga la necessità di un’attenzione particolare da parte di tutte le istituzioni perché si possa uscire rapidamente da uno stato di preoccupazione, assolutamente da evitare in questa congiuntura economica che investe anche il nostro territorio.

Riteniamo importante che anche il Comune di Jesi, seppure rimanendo nell’ambito delle proprie competenze, esprima la volontà di sostenere un processo di rilancio dell’istituto BdM.

Un rilancio necessario e possibile, dove trasparenza e meritocrazia fungano come cardini dell'attività bancaria, finalizzato ad un consolidamento della raccolta del risparmio e di una rinnovata apertura di accesso al credito rivolta al tessuto imprenditoriale della nostra città e del nostro territorio.

Riteniamo fondamentale che Banca Marche mantenga la sua identità Territoriale che rappresenta un valore aggiunto per l'economia del nostro intero territorio.
Ciò deve valere, naturalmente, anche per Le Fondazioni che detengono la maggioranza del capitale di Banca Marche, la cui funzione di garanzia del patrimonio culturale ed economico del nostro territorio è di fondamentale importanza.


da Pierluigi Santarelli
Segretario del Partito Democratico Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2013 alle 14:53 sul giornale del 09 febbraio 2013 - 1191 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, partito democratico, Pierluigi Santarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Jcs





logoEV
logoEV