x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

La spesa al supermercato diventa l'occasione di far cultura e valorizzare l'universo femminile

3' di lettura
2877
di Paolo Picci
redazione@viverejesi.it

Il tavolo della conferenza stampa

Il ruolo della donna nella società moderna, la realizzazione di vere pari opportunità, la necessità di valorizzare pienamente il contributo delle donne nei diversi ambiti sociali sono sempre più spesso al centro del dibattito mass-mediatico, con l’attenzione che sale alle stelle in momenti particolari, come durante una campagna elettorale o di ricorrenze particolari dedicate all’universo femminile.

Ma sovente in passato a questo fiume di parole, di promesse e di buoni intenti, passato l’attimo fuggente delle luci della ribalta più o meno interessate ed opportunistiche, ha lasciato spazio solo ad agghiaccianti fatti di cronaca o a freddi numeri statistici che non fanno altro che mettere a nudo come l’attuale società non voglia concedere alla metà femminile lo spazio che le compete essendo tuttora ritagliata su canoni e modelli prevalentemente maschili.

In questo contesto si inserisce l’iniziativa della Coop Adriatica di prevedere una rassegna intitolata “Quello che le donne non dicono” che ritraggono l’universo femminile a tutto tondo con la presentazioni di 4 libri di 4 autrici che servono ad introdurre la discussione su altrettanti temi, nell’ambito, trasformando un supermercato in un salotto culturale.

“Questa iniziativa – dichiara in conferenza stampa l’Assessore alle Pari Opportunità, Barbara Traversi – si inserisce perfettamente nel percorso iniziato con l’evento del 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che l’Amministrazione sta sviluppando nel corso di tutto l’anno, affrontando diverse tematiche che vanno dalla salute al femminile alle pari opportunità, con il contributo della società civile presente sul territorio, valorizzandone pienamente il ruolo”.

Il Sindaco Bacci evidenzia proprio il ruolo che le realtà del territorio, in questo caso la Coop, possono svolgere nel promuovere valori e sviluppo, grazie all’impegno attivo, offrendo la collaborazione e la disponibilità dell’Amministrazione anche per progetti futuri.

Sono poi due delle autrici, Laura Moll e Nadia Diotallevi, a spiegare come l’iniziativa nasca dal desiderio di far qualcosa che andasse oltre il raccontare nei loro libri il mondo della donna e come questa iniziativa sia solo l’inizio di un percorso a tappe, rivolto anche agli uomini perché molti risultati si possono raggiungere solo dalla condivisione e dalla sensibilizzazione.

L’iniziativa è anche l’occasione per maggior visibilità ad un progetto culturale già da tempo in corso in diversi supermercati del gruppo: “Seminar libri … negli scaffali Coop” che permette di ridar vita a libri usati che lasciati dai clienti negli appositi contenitori esposti vengono selezionati e riofferti gratuitamente alla lettura sia sul posto che lasciandoli portar via. Ad illustrare questa opportunità è Paola Soverchia, una delle otto insegnanti che da otto anni porta avanti questa idea che vorrebbero estendere ai giochi.

Un modo di vivere il supermercato non legato quindi solo al consumo, ma che permetta all’azienda di trasmettere valori e contribuire allo sviluppo sociale, diffondendo quelli che sono i fondamenti della cooperazione, dell’equità e dell’uguaglianza che solo la crescita del livello culturale può trasformare in fattori di crescita di una società più equilibrata e sana. Con questo lo spirito Maria Luisa Ciarrocchi, Presidente del Distretto, e Luigi Giampaoletti, Presidente della Zona Marche, hanno spiegato la decisione della Coop di promuovere l’iniziativa.



... Due delle autrici: Laura Moll e Nadia Diotallevi
... Il tavolo della conferenza stampa


Il tavolo della conferenza stampa

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2013 alle 00:16 sul giornale del 15 febbraio 2013 - 2877 letture