Quantcast

Lettere: lettera aperta di Brandoni all'ANPI Chisaravalle

Lettere 2' di lettura 20/02/2013 - Vivere Jesi pubblica la lettera aperta di Giuliano Brandoni all'ANPI di Chiaravalle.

Care compagne e cari compagni,

oggi ho avuto un'amara sorpresa, mi sono visto negata la possibilità di accedere e scrivere le mie opinioni sulla bacheca Facebook della nostra associazione. Pensavo ad un disguido, ad una difficoltà tecnica, invece ho scoperto di essere stato cancellato, insomma espulso dalla comunità, impedito di esprimere il mio pensiero.

Frequento spesso quel sito per informarmi sulle attività della sezione, per poter partecipare alle iniziative, raramente le commento ma ieri, felicemente sorpreso, ho sottolineato con orgoglio l'assonanza di obbiettivi tra l'ANPI e il programma di Rivoluzione Civile, a testimoniarlo il testo di un manifesto prodotto dall'ANPI nazionale e affisso su molti tabelloni elettorali. Mi auguro che quegli obbiettivi siano condivisi da molte altre organizzazioni politiche, auspico che la bibbia laica del nostro paese, la Costituzione, sia stella polare per molte e molti. Non avevo fatto i conti con la stupidità! Non pensavo che tutto ciò irritasse la povera mente di qualche sciocco burocrate, forse inconsapevole parodia degli occhiuti censori dell'agenzia Stefani, perchè i fascismi hanno molti volti non solo quello truce dell'orbace ma anche quello dell'intolleranza dell'indisponibilità alla dialettica che si trasforma in censura perchè poca di argomenti e pavida al confronto.

Sono iscritto all'ANPI da molto prima che a Chiaravalle fosse aperta una sezione, credo di aver contribuito in piccola parte alla sua nascita, apprezzo i giovani che danno passione e intelligenza alla nostra organizzazione, proprio per questo credo che tutti noi siamo debitori di scuse perchè questo piccolo gesto di teppismo getta fango sui valori che la nostra associazione difende e vanifica il lavoro e la passione che tanti mettono generosamente a disposizione.

Con rammarico e tristezza
Giuliano Brandoni






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-02-2013 alle 14:43 sul giornale del 21 febbraio 2013 - 2346 letture

In questo articolo si parla di attualità, lettere al giornale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/JJs





logoEV
logoEV