Quantcast

Prende forma la nuova viabilità. Più strisce blu e parcheggi, lavori al corso e piazza Pergolesi, rivista la ZTL

L'Assessore Garofoli ed il Sindaco Bacci 4' di lettura 23/02/2013 - Si configura in tre atti la visione di una nuova viabilità e di un nuovo aspetto della città dell’Amministrazione. Due atti di indirizzo già deliberati dalla giunta riunita sabato ed uno da limare ancora nei particolari nella prossima.

“Si inizia a ragionare su come ridare un senso alla viabilità”, spiga l’Assessore ai Lavori pubblici Sergio Garofoli. “L’intento e la logica di fondo è quella di rendere più usufruibile e vivibile la città, la parte storica e la parte più moderna e stiamo proseguendo nel definire le scelte da attuare”. Impianti di risalita esistenti e da completare, revisione e miglioramenti delle aree a parcheggio sono in primo piano in quest’ottica. “Se si crea un’area più vivibile e bella, come è nostro dovere cercare di fare, si creano le condizioni per un rilancio anche economico della città, anche del centro storico. Ovviamente anche i cittadini e tutti i portatori di interesse dovranno fare la loro parte”, continua l’assessore.

Il primo atto di indirizzo prevede la revisione della regolamentazione della ZTL e dell’isola pedonale. Attualmente ci sono 4 regolamenti che vanno rinnovati ed armonizzati, va ridefinita la situazione attuale dei permessi e delle autorizzazioni, che è arrivato all’astronomica cifra di 5mila. Tutto il piano, che prevede anche una differenziazione fra transito e fermata e sosta nel centro, con un occhio di riguardo nel limite del possibile per i residenti, e l’anticipo della ZTL alla Costa del Montirozzo per impedire che la città venga attraversata dal traffico di transito di chi dalla zona a sud vuol passare a quella a nord, entrerà a regime entro il primo settembre con diverse messe a punto graduali.

Nel secondo atto deliberato si apportano invece le prime modifiche viabilistiche che prevedono il senso unico ad entrare del tratto dall’Arco Clementino all’incrocio tra via Mura Occidentali e corso Matteotti. A seguito dei lavori di risistemazione del corso e di Piazza Pergolesi, entro una decina di giorni l'incontro pubblico di presentazione del progetto, saranno rivisti gli spazi di parcheggio in via XV Settembre che saranno eliminati recuperandoli in via Mura occidentali. Entro l’estate dovrebbero essere completati i lavori degli impianti di risalita di via Castelfidardo e via Mazzini con l’auspicio che i tempi per i necessari collaudi non si protraggano troppo oltre. Infine nuovi spazi per parcheggiare liberamente, quindi con strisce bianche, saranno ricavati dalla sistemazione di Porta Valle in cui andrà razionalizzato lo spazio dei mezzi pubblici.

Le strisce dei parcheggi saranno invece in blu per il Viale della Vittoria. A prevederlo il terzo atto, non ancora deliberato e rinviato alla prossima riunione di Giunta, per metterne a punto alcuni particolari, con cui si procederà all’appalto, assegnato con gara europea, dei parcheggi da cui ottenere l’anticipo delle risorse che servirà a mettere in pratica praticamente tutto il resto. La revisione delle zone blu porterà ad un’estensione di queste. Saranno applicate tariffe differenziate, ad esempio di poche decine di centesimi per la prima mezzora di sosta al Viale per agevolare il ricambio della sosta senza penalizzare gli operatori commerciali. Si procederà anche conducendo dei test che serviranno a mettere a punto i particolari. Strisce blu che si estenderanno anche alla zona della stazione ferroviaria, a Viale Trieste e via IV Novembre sempre allo scopo di favorire il ricambio dando modo a chi deve accompagnare qualcuno a prendere il treno di trovare più facilmente posto ed incrementando l’uso del parcheggio scambiatore. Allo scopo è prevista entro l’anno la realizzazione della videosorveglianza del sottopasso che rientra nell’apposito piano in via di predisposizione.

Entro il 30 giugno si dovrà invece definire il piano della viabilità a cui gli uffici stanno terminando di lavorare e che dovrà dare unità agli interventi previsti.

“Certamente la politica fatta nel passato di concentrare nel territorio cittadino tanti centri commerciali ha contribuito ad affossare il centro storico che oggi non può che soffrire di questa situazione. Oggi stiamo cercando di rivitalizzarlo con quelli che possono essere gli strumenti a nostra disposizione”, conclude il Sindaco Massimo Bacci che ricorda come siano previsti interventi anche per favorire le piste ciclabili e rivisitare il servizio di trasporto pubblico per renderlo più funzionale all’utenza, considerando che i 530mila km all’anno disponibili per Jesi non sono pochi se meglio organizzati e fruibili.






Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2013 alle 22:08 sul giornale del 25 febbraio 2013 - 2033 letture

In questo articolo si parla di attualità, paolo picci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/JTA





logoEV