x

Monte San Vito: Sartini, ecco le responsabilità del Consigliere Cillo sulla questione elettrodotto Fano-Teramo

Stemma del Comune di  Monte San Vito 3' di lettura 07/03/2013 - Su una questione tanto delicata quale quella dell’elettrodotto Fano Teramo non è possibile lavarsi le mani come fa il Consigliere Cillo quando afferma che al tempo in cui l’Amministrazione Sordoni dava parere favorevole al passaggio dell’elettrodotto, Lui non rivestiva cariche.

Carta canta, Consigliere Cillo!
La prima Giunta Sordoni, per capirci quella in cui il PD era ancora in maggioranza, NON HA MAI DATO parere favorevole all’elettrodotto!
Nella seduta del 12/03/2009, quella Giunta aveva deciso di approfondire la questione e verificare i permessi di costruire presenti sul territorio interessato, ma non dava pareri di nessun genere!

L’allora Sindaco Sordoni però, senza più consultare la Giunta PD che ormai non era più la Sua Giunta dato che la Dott.ssa Sordoni a quel tempo era già a capo della Lista Civica Insieme per Monte San Vito sostenuta da PDL e Rifondazione Comunista, il 14 aprile 2009, con una lettera a sua firma, comunicava alla Provincia il parere favorevole del Comune di Monte San Vito al passaggio dell’elettrodotto.

La questione elettrodotto Fano Teramo, ritorna all’esame della Giunta municipale nella seduta del 05/11/2011. In quella data, a governare il paese è la Lista Insieme per Monte San Vito di cui il Consigliere Cillo risulta essere il primo degli eletti in quota Forza Italia, forza politica questa che in Giunta esprime il Vicesindaco, Ing. Paolo Rotoloni.
In quella sede, viene dato conto della richiesta da parte della Provincia a mezzo dell’Arch. Orciani, di conoscere la posizione della nuova Amministrazione in relazione alla questione elettrodotto.

La Giunta Sordoni Lista Insieme per Monte San Vito in quella seduta “..conferma la decisione assunta in precedenza” e l’unica decisione “assunta” in precedenza è appunto il parere favorevole del Sindaco Gloria Sordoni del 14/04/2009, quando, come detto, quel Sindaco non era più espressione del PD ma rappresentava la Lista civica e Forza Italia.

Con nota in data 02/12/2009, il Sindaco Sordoni comunicava alla Provincia tale parere favorevole dell’allora Giunta targata Insieme per Monte san Vito Forza Italia e Rifondazione Comunista al passaggio dell’elettrodotto.

Ci si chiede allora che ruolo politico aveva il Consigliere Thomas Cillo il 19/04/2009, data del primo parere favorevole del Sindaco Sordoni, il 05/11/2009 ed il 02/12/2009, quando tale parere favorevole fu ratificato dalla Giunta Sordoni Insieme per Monte San Vito targata Forza Italia Rifondazione Comunista?
Ebbene, il 19/04/2009 il Consigliere Cillo era il candidato di punta della Lista Insieme per Monte San Vito, che si distingueva, a suo dire per la fortissima connotazione ambientalista, e risultò il primo degli eletti in tale Lista. Il 5 novembre ed il 2 dicembre 2009, il Consigliere Cillo era Consigliere di maggioranza della stessa Lista ed il suo partito, Forza Italia, in Giunta rappresentato dall’Ing. Paolo Rotoloni votava PARERE FAVOREVOLE AL PASSAGGIO DELL’ELETTRODOTTO.
Carta canta e villan dorme, Consigliere Cillo!
I soli pareri contrari all’elettrodotto sono di questa Amministrazione!

E Lei, quando era in maggioranza, perché LEI ERA IN MAGGIORANZA E ANCHE CON UN RUOLO IMPORTANTE, sosteneva il parere favorevole al passaggio dei fili e dei piloni alti più di 70 metri di cui solo oggi si rende conto che danneggiano ambiente e salute!


da Sabrina Sartini
Sindaco di Monte San Vito


Scarica il pdf Decisione di Giunta del 12 marzo 2009
Scarica il pdf Comunicazione 14 aprile 2009
Scarica il pdf Decisione di Giunta del 5 novembre 2009
Scarica il pdf Comunicazione 2 dicembre 2009
Scarica il pdf Comunicazione 12 maggio 2011





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2013 alle 20:30 sul giornale del 08 marzo 2013 - 1165 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte san vito, sabrina sartini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Klh





logoEV
logoEV