contatori statistiche

Pd: incomprensibile la volontà della Giunta di presentare un ordine del giorno sull'IVG per un problema superato

Partito Democratico Jesi 1' di lettura 07/03/2013 - Grazie anche all'attenzione manifestata dal Partito Democratico di Jesi, dal Gruppo consiliare del PD del Comune di Jesi e dalla collaborazione con gli stessi del consigliere regionale Giancarli, il diritto all'interruzione volontaria di gravidanza, previsto dalla legge 194/78, è di nuovo garantito anche nelle strutture ospedaliere jesine.

Infatti finalmente dal prossimo 18 marzo tale servizio verrà riattivato presso l'Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale di Jesi. Lo ha assicurato l'assessore regionale alla sanità, Almerino Mezzolani, spiegando che l'omogeneizzazione dell'attività territoriale di interruzione volontaria della gravidanza in tutta la provincia di Ancona sarà possibile grazie alla riorganizzazione delle risorse umane all'interno dell'Area Vasta attraverso un interscambio fra i professionisti che gestiscono il servizio presso le varie sedi. A regime tale servizio verrà garantito a Jesi con cadenza quindicinale.

Sarà nostro impegno farci promotori presso la regione perché il servizio venga via via potenziato.

È questo il nostro metodo di lavoro che vede sempre il PD, seppure all’opposizione, come forza tesa a costruire per il bene della città e mai polemizzare inutilmente. In tale ottica non si comprende l’atteggiamento della Giunta che ha voluto portare avanti un o.d.g. sul tema, già superato dai fatti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2013 alle 15:01 sul giornale del 08 marzo 2013 - 1124 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, partito democratico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Kjn





logoEV
logoEV