Quantcast

Interrogazione di Carrescia sull'Uscita Ovest: “assordante silenzio” sui ritardi

Piergiorgio Carrescia 1' di lettura 03/04/2013 - L’on. Piergiorgio Carrescia ha presentato un’interrogazione parlamentare al Governo sul grave ritardo nella firma della Convenzione fra l’ANAS e l’ATI Impregilo – Astaldi – Pizzarotti – Itinera per la realizzazione dell’opera di collegamento del Porto di Ancona e la grande viabilità nazionale, la cosidetta “Uscita ad Ovest”.

L’on. Carrescia, dopo un’articolata cronistoria della vicenda del collegamento stradale tra il porto di Ancona e l’Autostrada A14, ha rappresentato al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti che, nonostante i ripetuti solleciti del Comune di Ancona e della Regione Marche, la Convenzione non è stata ancora sottoscritta e nessuna motivazione ufficiale sul ritardo è pervenuta in merito.

Carrescia ha chiesto al Ministro se è a conoscenza dei motivi del ritardo nella firma della Convenzione; se i motivi siano da imputarsi solo a ritardi burocratici oppure alla scarsa volontà dell'impresa di eseguire l'opera; quali provvedimenti intende adottare per sbloccare una situazione insostenibile che sta danneggiando lo sviluppo del Porto di Ancona e dell’economia marchigiana.

L’interrogazione è a riposta scritta per cui il Ministero ha venti giorni per rispondere.

“E’ inaccettabile l’assordante silenzio dell’ANAS, del Ministero e dello stesso concessionario, a fronte dell’esigenza della comunità locale di avere risposte e tempi certi su un’opera di fondamentale importanza per lo sviluppo del porto di Ancona. L’avvio dell’opera costituirebbe anche un importante volano per l’intera economia marchigiana.”


da On. Piergiorgio Carrescia
Deputato del Partito Democratico





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2013 alle 18:31 sul giornale del 04 aprile 2013 - 1887 letture

In questo articolo si parla di attualità, piergiorgio carrescia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Llm