Quantcast

Ancora un successo la giornata FAI di Primavera

Giornata FAI di Primavera 1' di lettura 04/04/2013 - Ogni anno è una esperienza che si rinnova con la scoperta di luoghi storici e nascosti, di giovanissime e motivate guide e di contatti tra persone amanti dell’Italia e del suo patrimonio.

Il successo per la ventunesima edizione della Giornata FAI di Primavera è evidente nei 500.000 italiani che hanno visitato i 700 luoghi aperti in tutta Italia. La visita proposta dal Gruppo Fai di Jesi, guidato da Luca Tombari, era riservata ai soli soci dell’associazione nazionale ma era possibile iscriversi anche al momento: la scelta avvenuta a livello nazionale di aprire dei beni ai soli iscritti ha inteso valorizzare la fedeltà degli aderenti e far comprendere la necessità di sostenere concretamente quanto promosso per il patrimonio culturale italiano.

La riuscita delle Giornate FAI di Primavera è dovuta soprattutto alla famiglia Grizi per l'ospitalità offerta aprendo la propria dimora “Villa Colle Grato” in località Mazzangrugno. La collaborazione del Comune di Jesi ha permesso l’organizzazione della partecipata anteprima in Pinacoteca mentre gli apprendisti ciceroni dei quattro Istituti scolastici coinvolti (Liceo Classico "V. Emanuele II", Liceo Scientifico "L. da Vinci", Liceo Artistico "E. Mannucci", I.P.S.A.A. "S. Salvati") hanno offerto le spiegazioni dei beni visitati. L’accoglienza degli automobilisti e la gestione del traffico si è svolta con la collaborazione dell’associazione Nazionale Carabinieri “I Leoni Rampanti” di Jesi e del Nucleo Volontario C.B.OM. Hanno collaborato inoltre Banca Marche, la Pro Loco di Castelbellino, il fotografo Roberto Tarabù, l’insegnante Giuseppina Santinelli che ha decorato degli originali salvadanai FAI e il signor Giorgio Giuliani.

Hanno partecipato alla realizzazione dell’evento circa 50 persone tra ciceroni e volontari FAI del gruppo Jesi e Vallesina.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2013 alle 17:17 sul giornale del 05 aprile 2013 - 1399 letture

In questo articolo si parla di attualità, Fondo Ambiente Italiano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Ln1





logoEV
logoEV