x

SEI IN > VIVERE JESI >
comunicato stampa

L'Associazione Valvolare e la Scuola Musicale Pergolesi chiedono una sala prove

3' di lettura
1279
da Associazione Valvolare

associazione valvolare logo
L'Associazione Musicale Valvolare e la Scuola di Musica G.B. Pergolesi scrivono al Sindaco Massimo Bacci ed all'Assessore alla Cultura Luca Butini per chiedere una sala prove per musicisti.

Noi dell’Associazione Musicale Valvolare e della Scuola di Musica G.B. Pergolesi siamo qui a scrivere per dare voce ad un problema che affligge il territorio jesino da più di un ventennio: l’assenza di una SALA PROVE MUSICALE A JESI.

L’esigenza di avere uno spazio adibito alla musica è molto sentita dai cittadini e soprattutto dai musicisti jesini di ogni età che, per riuscire a “provare” (ovvero entrare in una sala prove per suonare, sia individualmente, che all’interno di una Band), sono costretti a muoversi per chilometri e chilometri per arrivare alle citta’ vicine che sono provviste di tale servizio.

Stiamo parlando di città come Ancona, Chiaravalle, Moie, Filottrano, Appignano (si alcune persone sono costrette anche ad USCIRE DALLA PROVINCIA DI ANCONA) e l’elenco potrebbe continuare a lungo.

C’è bisogno di spiegare che l’attività principale (se non UNICA) di un musicista è SUONARE: c’è chi suona per divertimento e per dare sfogo alla propria creatività, c’è chi suona per preparare un concerto live in un locale, c’è chi suona perché è il suo LAVORO.

Se un musicista non ha uno spazio adatto a tale scopo non potrà MAI ESSERE UN MUSICISTA ne compiere alcuna attività copra citata.

Si pensi agli allievi della Scuola di Musica Pergolesi: seguono percorsi di formazione che inevitabilmente prevedono molto tempo da dedicare alla pratica dello strumento tra una lezione e l’altra, ogni settimana, ogni giorno.

Il quesito vien da se: dove si esercitano?

Chi può permetterselo AFFITTA una casa in campagna, gli altri percorrono chilometri e cercano una soluzione in ALTRE CITTA’.

E’ inconcepibile che una città così importante come Jesi non abbia uno spazio dedicato ai musicisti e alla MUSICA, perché ricordiamolo, la musica non esiste senza musicisti e non esistono musicisti senza una sala prove.

La situazione che noi VOGLIAMO OTTENERE è invece una fiorente attività di musicisti che andrà quindi ad incrementare l’offerta artistica e musicale della città.

Per di più, è un circolo che si autoalimenta e aumenta importanza esponenzialmente in quanto, maggiore è il numero di musicisti che si forma, maggiore sarà la disponibilità di artisti che vogliono prendere parte a eventi o qualsiasi altro tipo di iniziativa.

Noi dell’Associazione Musicale Valvolare stiamo chiedendo all’amministrazione comunale uno spazio idoneo da più di 2 anni, senza alcuna risposta concreta, solo belle parole. Per giunta, dopo essere stati costretti a sgomberare il complesso delle ex-carceri (dove avevamo una sala prove) NON CI E’ STATA ANCORA ASSEGNATA ALCUNA SEDE, a differenza di altre associazioni presenti nello stesso complesso. Sergio Cardinali, direttore della Scuola di Musica G.B. Pergolesi cerca di risolvere la situazione dei suoi allievi da più di un VENTENNIO.

ORA E’ IL MOMENTO DI AGIRE. Ultimamente in pochissimo tempo abbiamo già raccolto diverse centinaia di firme di cittadini che lamentano questo problema, ma da soli non siamo in grado di porvi rimedio.

Abbiamo addirittura individuato uno spazio che è sicuramente adatto alle nostre esigenze, il complesso dell’ex ASUR. Quello di cui abbiamo bisogno è solo una stanza. Una volta ottenuta la gestione di tale spazio siamo in grado di partire in brevissimo tempo con l’attività in quanto disponiamo già di una parte del materiale necessario. Fiduciosi nella vostra collaborazione attendiamo risposta.



associazione valvolare logo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2013 alle 19:20 sul giornale del 10 aprile 2013 - 1279 letture