Quantcast

Bacci: “Bene i lavori della Commissione sanità. La città sta mostrandosi unita anche su Banca Marche”

Il Sindaco Massimo Bacci 3' di lettura 14/04/2013 - “Ritengo Alfredo Punzo un valore aggiunto di questa maggioranza. Lo ha dimostrato in campagna elettorale, lo sta confermando in questo primo anno di legislatura, dove ha sempre portato un contributo di idee e proposte, attraverso puntuali e condivisibili analisi, con ciò interpretando appieno il ruolo di consigliere e capogruppo per permettere al Consiglio comunale di sviluppare al meglio i suoi poteri di indirizzo e di controllo”.

Così il sindaco Massimo Bacci che aggiunge: “Proprio in ragione della grande stima personale verso Punzo, non ho difficoltà a ritenere che sulla commissione di studio della sanità possa aver espresso una valutazione affrettata, figlia della mancanza di risultati concreti che, per altro, era difficile immaginare di poter ottenere. Perché va riconosciuto a questa Commissione, egregiamente presieduta da Paola Lenti, di aver svolto comunque un positivo lavoro in questi mesi, ascoltando tutti i vari soggetti coinvolti, ed anzi opportunamente allargando l’orizzonte nel Distretto della Vallesina, per quella visione d’insieme e condivisa con i Comuni del territorio sui temi della sanità, in armonia con quanto sta avvenendo attraverso l’Asp per gli aspetti sanitari e socio-sanitari. Ed all’interno della Commissione ritengo meritevole il contributo portato da tutti i rappresentanti, compresi quelli di opposizione come Mancinelli e Rossetti.

Ed anzi, proprio dal Pd di Jesi stanno giungendo segnali incoraggianti a partire proprio dal tema centrale della sanità, con una presa di distanze importante rispetto ad incomprensibili scelte regionali, su tutte quella del trasferimento degli uffici amministrativi a Fabriano. Lo avevamo detto la scorsa estate che in Regione si stavano assumendo provvedimenti assolutamente fuori da ogni logica in materia sanitaria. Avrebbero potuto passare sotto silenzio qualche anno fa, quando ancora i partiti riuscivano ad orientare le scelte, coprendo anche quelle poco sensate. Non riescono più a farlo oggi, in una società che ha mostrato profondo disagio rispetto ai partiti tradizionali e che chiede legittimamente interventi efficienti ed efficaci, avuto riguardo ai diritti dei cittadini e non ad interessi di bottega.

La nomina del dott. Osvaldo Pirani a presidente dell’Unione comunale del Pd è, sotto questo aspetto, un elemento di garanzia per la nostra comunità che su temi così cruciali deve mostrarsi unita e compatta, al di là dei vari schieramenti, per denunciare scelte irresponsabili che a livello regionale si stanno assumendo. E proprio il dottor Pirani, nella sua veste di rappresentante in seno alla Fondazione Cassa di Risparmio, mi auguro possa essere un valore aggiunto anche su un altro tema fondamentale per il nostro territorio, come è quello di Banca Marche. Oggi registriamo con particolare favore come il Pd stia condividendo appieno le nostre valutazioni volte a tutelare la banca di riferimento della regione, unendosi alla sacrosanta richiesta di un cambio del management che possa sostenere l’azione della nuova direzione generale nel riportare l’istituto a svolgere appieno quel ruolo che gli è proprio a sostegno delle famiglie e delle imprese”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2013 alle 17:39 sul giornale del 15 aprile 2013 - 1055 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, valentina vezzali, Massimo Bacci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/LMg