Gli sposi dopo il matrimonio 'vip': 'Abbiamo voluto una festa con la città'

2' di lettura 16/04/2013 - Si è concluso il matrimonio dell'anno tra la sorella di Nesli Federica Tarducci e Jacopo Mutti, costruito all'insegna della collaborazione con il territorio e l'impatto zero.

Il giorno dopo il matrimonio è tempo di bilanci: è stato un matrimonio meditato ma la festa è stata organizzata velocemente con alcune idee chiave e grazie alla collaborazione dei commercianti del foro Annonario che sono una grande risorsa della città. Il matrimonio è nato per stare tra amici; gli amici di sempre, gli amici del porto, gli amici delle associazioni e le famiglie ma è andato oltre. Dopo il pensiero spontaneo al porto, la collocazione delle pescherie è nata per l'esigenza di dare agli ospiti un'accoglienza calda e nel cuore della città.

L'idea era quella di sposarsi e di sposare la forza della città nel suo intimo, le pescherie, luogo nobile e storico del mercato senigalliese di un tempo. In un momento storico complesso, ritrovare un matrimonio semplice, fatto di gesti comuni come andare al mercato, a piedi o in bici è sembrato doveroso. I commercianti del foro l'hanno capito e si sono stretti attorno a Chicca e a Jacopo aiutando a ricreare un mercato all'interno delle pescherie. Tutti hanno contribuito a far rinascere le pescherie in questo matrimonio, non ultimi il comune e i suoi uffici che hanno dato la massima disponibilità per cercare di rianimare uno spazio prezioso della città dalla forte carica simbolica.

Tutto è stato fatto all'insegna dell'impatto zero, dal mangiare cotto a pochi metri all'arredo fatto di cassette della frutta usate fino a poche ore prima, passando per le stoviglie compostabili. Raccontato così sembra un matrimonio semplice, in realtà è stato tutto organizzato in casa, con le difficoltà del caso insuperabili senza gli amici Manlio Didimi, Simone Luchetti, Valeria Marinelli, Eraldo, Marusca Bizzarri, Roberta Pesaresi e tutti gli altri che hanno fatto i salti mortali per portarlo a termine. E' stato molto più di un matrimonio, è stato un evento corale dove i "vip" Ambra Romani (Prova del cuoco) e Neslie sono stati a casa, in famiglia.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2013 alle 16:38 sul giornale del 17 aprile 2013 - 13250 letture

In questo articolo si parla di attualità, matrimonio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/LRc


Non so se vi rendete conto del provincialismo della definizione "matrimonio vip" al caso di specie.
Tolto che è una definizione pure sbagliata visto che semmai sarebbe il matrimonio della sorella del vip: non noto vip tra gli sposi

A dir la verità ogni singolo invitato, nonché entrambi gli sposi, erano "persone importanti". Il provincialismo sta nell'invidia...

Bella la sagacia di CQFP, irriverente ma apprezzabile la risposta di Didimi.
Buone camomille a tutti!

didimi spero siano .. e non erano..:)
poi giusto che ogni inviato è importante, come anche ogni persona a questo mondo.
l'invidia cosa provinciale? ne 'parlavano' già i filosofi greci (wikpedia) per non dire caino e abele.
poi sulla definizone Vip che si contestualizzata ai nostri giorni identificando personaggi che appaiono sullo schermo. io la tralescerei e la metterei nel cestino, perche il solo fatto di essere conosciuti nn ti rende ''importante''. (corona vip? costantino vip? ma lasciamo perdere)forse per è più importante il il bambino che muore di fame nei paesi sperduti del 3 mondo.
Cresciamo è la persona ad essere importante e nn l'apparire in tv.

Auguri agli sposi, anche se a questo punto della vicenda ci starebbe bene un bel commento del grande capo Esticazzi.

Quoto il signor Giuseppe Spadoni.

L'invidia sarebbe la mia? E invidia per cosa, di grazia?
Io auguro agli sposi ogni bene e di amarsi per cento anni e cento altri ancora.
Suvvia, "matrimonio vip" fa accaponare la pelle di per se. E tradisce un provincialismo assoluto considerata la caratura dei "vip" nel caso di specie.
Sulla retorica di giuseppe spadoni preferisco il silenzio. Si fonda sull'assioma vip = persona importante che viene da giuseppe creato e da lui stesso smontato. Dovrebbe rendersi conto che semmai vip = persona nota.
Cosa che purtroppo non è un bambino del terzo mondo, che tuttavia ha la medesima importanza del vip e di tutti gli altri esseri umani.