x

SEI IN > VIVERE JESI > CULTURA
comunicato stampa

San Paolo di Jesi: Morena e Cortese presentano i loro libri a “Il maggio dei libri”

3' di lettura
4166
da Comune di San Paolo di Jesi
www.comune.sanpaolodijesi.an.it

Il maggio dei libri

Presso la Sala consiliare del Comune di San Paolo di Jesi, sabato 27 aprile alle 17.00, due scrittori marchigiani presenteranno i loro ultimi libri. Marco Morena ci parlerà di “23:58”, mentre Massimo Cortese proporrà “Un’opera dalla molte pretese”.

Leggere fa crescere. Questo lo slogan che caratterizza anche per il 2013 “Il maggio dei libri”, l’evento culturale che è ormai diventato un appuntamento abituale e diffuso in tutto il territorio nazionale. Il Comune di San Paolo di Jesi, sempre sensibile al richiamo di tutto ciò che unisce cultura, tradizioni e prodotto del territorio, ha aderito all’evento organizzando un incontro con due autori marchigiani. Si tratta di Marco Morena col suo “23:58”, romanzo edito da Edizioni Comunication Project di Recanati, e di Massimo Cortese con “Un’opera dalle molte pretese”, edito nel 2011 da Edizioni Montag. Le trame. “23:58” narra di Leo, giovane architetto anconetano, che viene lasciato dalla moglie Enrica. Attorno a questa vicenda se ne sviluppa un’altra, molto intensa, che emoziona e tiene incollato al romanzo il lettore: nella fuga con Zeno, l’amante, Enrica porta con sé la figlia Elisa di tre anni. Alle 23:58, nei pressi di Parigi, a causa di un passaggio a livello non funzionante, i tre trovano la morte. Distrutto dal dolore per la perdita di Elisa, Leo lascia tutto e tutti e si ritrova a vivere come un animale ferito e braccato nei boschi della Maremma. Finché una notte, nel tentativo di trovare la morte in un dirupo a picco sul mare, la sua anima si risveglia e, nell’amore puro, incondizionato per la figlia, trova la forza per accettare il dolore e tornare alla vita. Questa sorta di rinascita, gli riserva una sorpresa inaspettata ed emozionante, che accompagnerà Leo e il lettore. Il romanzo è caratterizzato da un cocktail di intense emozioni, profonde amicizie, esperienze di vita e ”non vita”, di sesso da una notte e via, amori disillusi e impossibili. Il lettore potrà cogliere spunti di riflessione, vivere forti emozioni e seguirà Leo attraverso paesaggi unici.

Passiamo ora a “Un’opera dalle molte pretese” di Massimo Cortese. Alla gioia per la presentazione del suo primo libro, che comunque si rivelerà un flop, si accompagna lo smarrimento a causa di un improvviso rinvio a giudizio: entrambi i due eventi sconvolgeranno la sua tranquilla esistenza. Il romanzo si snoda in un lasso di tempo intercorrente tra l’invito della casa editrice a pubblicare il libro, fino alla sentenza che assolverà o condannerà il protagonista della vicenda. Fondamentalmente, siamo di fronte ad un testo sul rapporto tra il cittadino e le Istituzioni, caratterizzato dall’incontro, surreale senz’altro, del protagonista con lo Stato. Interessante è l’undicesimo capitoletto “La sfiducia nella classe politica”, che presenta una sua attualità con le vicende dell’attuale momento storico. Con questo testo si conclude il Progetto di “Trilogia della speranza”, costituito dal primo libro “Candidato al Consiglio d‘Istituto” e dalla raccolta di racconti di “Non dobbiamo perderci d’animo”.



... Il maggio dei libri


Il maggio dei libri

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2013 alle 16:29 sul giornale del 18 aprile 2013 - 4166 letture