x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Confesercenti: la Regione blocchi il progetto di un nuovo centro commerciale all'ex Sadam

2' di lettura
1182
da Confesercenti

Ilva Sartini

Apprendiamo che la Commissione Consigliare della Regione Marche ha approvato il piano di riconversione dell’ex Sadam, che prevede, in quell’area, 3 megastore di 2500 metri quadrati ciascuno e 30.000 metri quadrati di parco commerciale.

Confesercenti si batte da anni contro questo progetto che, oggi più che mai, se realizzato, sarebbe una vera e propria condanna a morte per centinaia di piccole e medie imprese del territorio. La regione lo sa bene e le chiediamo coerenza. Da qualche anno a questa parte la crisi dei consumi è peggiorata, centinaia di aziende hanno chiuso e stanno chiudendo, divorate dalle tasse e da una burocrazia insostenibile. Sono aumentate disoccupazione e cassa integrazione e chi sopravvive lo fa, spesso, senza pareggiare i conti, di tasca propria, per mantenere un posto di lavoro e nella speranza di vedere al più presto la luce in fondo al tunnel. Questa è la realtà.

Chi oggi da il via libera a un nuovo centro commerciale nelle Marche conosce come stanno le cose, ma adotta atti assolutamente contrari a quelli che dovrebbero essere presi. Perché oggi, un’opera del genere significherebbe la morte di altre piccole imprese, centri storici che si svuotano, posti di lavoro persi, risorse investite altrove. Significherebbe la disgregazione del tessuto economico sul quale vive da sempre la nostra regione. Eppure, l’esagerata concentrazione di aree commerciali nel nostro territorio è ormai un dato ben noto, frutto per altro di studi e di ricerche commissionate dallo stesso Ente regionale. Eppure, lo stesso Ente regionale si è già espresso in maniera chiara contro la nascita di nuova GDO sul territorio.

Per questo, stupiti ed amareggiati per la decisione della Commissione Consigliare, facciamo appello al presidente Spacca e a tutto il Consiglio Regionale perché questa iniziativa sia bloccata in modo perentorio e definitivo, a tutela del futuro di centinaia di imprese e di famiglie marchigiane.

Naturalmente siamo favorevoli ad una riconversione con altre destinazioni d’uso, che apra davvero prospettive per i lavoratori espulsi dall’ex Sadam, senza creare nuovi disoccupati tra i piccoli imprenditori e i loro dipendenti.



... Ilva Sartini


Ilva Sartini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2013 alle 16:16 sul giornale del 20 aprile 2013 - 1182 letture