Quantcast

Lettere: la lista del MoVimento 5 Stelle a Chiaravalle ha ottenuto la certificazione?

abbazia di chiaravalle 2' di lettura 21/04/2013 - Da un quotidiano locale del 20 aprile 2013, Chiaravalle al Voto: “..i simpatizzanti del movimento 5 stelle pur non ottenendo, come pare ormai, la certificazione da Beppe Grillo, potranno scegliere comunque di presentare una lista civica.”

Quando li ho lasciati a inizio aprile per ragioni di ordine programmatico e divergenze di opinione sul modo di gestire il gruppo, padronale oltre che “familistico”, da parte del candidato Sindaco e di un componente della sua famiglia “allargata”, anch’esso candidato Consigliere, erano in impaziente attesa della certificazione della lista da parte dello “staff” di Beppe Grillo.

Ancor prima della mia educata fuoriuscita, ma soprattutto poi, ho visto pubblicati su “Vivere Jesi” e su “Chiaravalle Informa” vari articoli a nome “M5S Chiaravalle” con sovraimpresso il marchio del M5S nazionale, da cui ho dedotto che la certificazione era arrivata.

Ad oggi però suona strano che, a fronte della ipotetica certificazione dichiarata anche apertamente dal candidato sindaco sulla pagina privata facebook del gruppo (ora abbandonata), nessuna presentazione ufficiale della lista M5S sia ancora stata annunciata, né siano stati organizzati banchetti in piazza per la raccolta firme la cui scadenza è fissata se non erro per il 27 aprile.

In tanti a Chiaravalle, stanchi della vecchia politica, si interrogano sull’esistenza di una lista di M5S alle elezioni comunali del 26 e 27 maggio.

I Cittadini hanno quindi il diritto di sapere se tale lista verrà presentata o meno; su questo e sulla reale certificazione, l’ipotetico candidato Sindaco M5S dovrebbe abbandonare lo stato di “carbonaro perenne” ed uscire allo scoperto, dichiarare apertamente la verità se possono presentarsi come “lista M5S Chiaravalle” e allo scopo anche presentare la “conformità” della certificazione, il tutto nella prima e più importante caratteristica di “trasparenza” dettata dal Movimento.

In caso contrario, se invece intendono presentarsi come altra lista civica non certificata M5S, dovrebbero ugualmente spiegare ai Cittadini il motivo della non avvenuta certificazione, in quanto mancando eventualmente di uno o più requisiti ciò potrebbe non garantire la qualità della stessa.

La mancanza di una lista M5S a Chiaravalle sarebbe un grave danno per il desiderio di cambiamento della Cittadinanza, considerato anche il successo elettorale che il Movimento ha riportato alle politiche di febbraio.

Aver illuso i Cittadini con articoli firmati a nome “M5S Chiaravalle” sulla Città, sull’ospedale e su altri aspetti riguardanti la vita Chiaravallese, sarebbe una grave responsabilità ed un ulteriore delusione per i Cittadini verso la politica che ancora una volta si rivelerebbe con la “p” minuscola; soprattutto però, cosa ancor più grave, si rivelerebbe un maldestro tentativo di salire sul carro dei vincitori quando questo è già in moto.

Giovanni Bufarini
Cittadino Chiaravallese






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2013 alle 22:49 sul giornale del 22 aprile 2013 - 2880 letture

In questo articolo si parla di attualità, abbazia di chiaravalle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/L5A





logoEV
logoEV