Quantcast

Castelbellino: solo grazie all'opposizione è stato possibile parlare della centrale a biogas

Biogas 3' di lettura 22/04/2013 - La Maggioranza Papadopoulos si è spaccata, però l'Amministrazione continua imperterrita nella sua specializzazione "principe" di organizzare feste, spettacoli, onorificenze, mostre spendendo migliaia di euro, in modo che i cittadini siano distratti e non guardino il degrado che li circonda.

Infatti in merito alla centrale biogas la giunta di Castelbellino sta cercando di togliersi i riflettori di dosso, accusando la minoranza, e questo appare proprio uno spettacolo comico. Tanto per non smentirsi potrebbero incolpare anche in questo caso l’ex sindaco Caruso, che viene chiamato in causa ogni volta che a Castelbellino c'è un problema e non sanno che pesci prendere. Evidentemente la maggioranza targata PD dopo i recenti insuccessi elettorali sta cominciando ad imitare “l’ex-comico” Beppe Grillo visto che il Movimento 5 Stelle è diventato il primo partito non solo nel seggio n° 3 Pantiere/Scorcelletti, ma in tutto il Comune di Castelbellino con il 34,72%.

A tal proposito invitiamo l'assessore Costarelli nonché coordinatore dei circoli PD della media vallesina a prendere atto dell'insuccesso e ad avere il coraggio di fare la scelta giusta e più opportuna.

Ricordiamo a Papadopoulos e alla sua Giunta che se l'argomento biogas fu (finalmente) discusso in consiglio comunale è stato per iniziativa del Consigliere di opposizione Luca Cappanera, che nel dicembre 2011 chiese con una interrogazione, chiarimenti in merito all'iter autorizzativo della centrale Biogas ed ai suoi possibili effetti “negativi” sul territorio. Fino a quel momento in consiglio comunale c’era stato il silenzio assoluto su quest’argomento. Se sono state fatte diverse Assemblee popolari per discutere l'argomento è soprattutto grazie all'interessamento di alcuni cittadini tra cui Juri Balletti oggi Consigliere di Opposizione; fino a quel momento tutto era stato gestito nel massimo silenzio dall’Amministrazione Comunale e dall’ufficio tecnico a cui poi sono state scaricate la responsabilità di aver "assentito" all’autorizzazione iniziale relativa all’impianto da 249Kw. Vogliamo inoltre ricordare che nelle assemblee svoltesi nel Dicembre 2011 gli Amministratori affermavano che non potevano fermare i lavori della centrale biogas, che l'impianto inquinava quanto un caminetto di casa, che non ci sarebbero state emissioni odorigine, il traffico su gomma molto relativo, l'impianto non avrebbe causato danni alla geomorfologia del sito. Quindi nelle riunioni veniva asserito che tutto andava bene, mentre nell'esposto, che l’Amministrazione Comunale ha inviato al Capo dello Stato mette in evidenza la pericolosità geomorfologica del sito (evidenziata dalla presenza locale di fossi e dal fiume Esino), inquinamento derivante dallo stoccaggio del digestato, vicinanza al centro abitato di Scorcelletti, ecc ... insomma una centrale biogas pericolosa sia per l’ambiente che per la salute dei cittadini. Però i lavori sono proseguiti senza intralci.

Altro fatto lampante è la spaccatura interna alla maggioranza visto che un consigliere della stessa durante l’assemblea pubblica del 28/03/2013 a Scorcelletti, ha pubblicamente accusato la Giunta Papadopoulos di non aver fatto, a suo tempo, tutto il possibile per evitare questo “sgradito regalo” a Castelbellino, con parole grosse volate nel corso dell’accesa discussione.

Vietare le registrazioni della seduta consiliare proprio in occasione della discussione di tre interrogazioni inerenti la centrale Biogas appare un’imposizione fatta al momento sbagliato. Un modo quantomeno opinabile motivato ufficialmente dal fatto che la legge non lo permetterebbe. E ce ne accorgiamo dopo oltre 20 anni di registrazioni? O forse l’argomento scottava? E poi perché si permette ad un consigliere di maggioranza di tenere un registratore personale sopra gli scranni? Abbiamo appreso dalla stampa che gli iter autorizzativi di alcune centrali Bbiogas, tra cui quello di Castelbellino, sono sotto l’attenzione di alcuni magistrati; aspettiamo dunque gli sviluppi dell'inchiesta in corso, confidando nella Magistratura e nella Giustizia.


da Balletti, Cappanera, Gasparini
Consiglieri di Minoranza della Torre Civica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2013 alle 19:19 sul giornale del 23 aprile 2013 - 3235 letture

In questo articolo si parla di attualità, castelbellino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/L8n





logoEV
logoEV