Quantcast

Maiolati Spontini: celebrazione del XXV Aprile con gli alunni dell’istituto “Carlo Urbani”

25 aprile a Moie 3' di lettura 22/04/2013 - L’Amministrazione comunale celebra il 68esimo anniversario della Liberazione con una duplice manifestazione, giovedì 25 aprile, a Moie e Maiolati Spontini, che coinvolgerà gli alunni delle scuole e i familiari dei partigiani.

Nella popolosa frazione, la commemorazione avrà per la prima volta come contesto la biblioteca La Fornace, dove arriverà il corteo che muoverà dal vicino polo scolastico, inaugurato lo scorso ottobre. Una novità voluta dall’Amministrazione comunale, d’intesa con l’Istituto comprensivo “Carlo Urbani”, per sottolineare il coinvolgimento dei giovani, che saranno anche protagonisti di uno spettacolo allestito nel suggestivo tunnel della “eFFeMMe23”.

“Quest’anno, in particolare, abbiamo voluto dare – spiega il sindaco Giancarlo Carbini – alle manifestazioni per il XXV Aprile un taglio ‘a misura’ di bambino e ragazzo. Sono loro, infatti, che debbono veramente sentirsi protagonisti nel segno della libertà, della democrazia e della pace: beni riconquistati a prezzo di enormi sacrifici umani”.

Nel suo intervento, il sindaco si rivolgerà in particolare ai bambini presenti, che potranno anche ascoltare la testimonianza di un cittadino, Mario Mattioni, protagonista da ragazzino, a soli 12 anni, di un episodio drammatico. Assistette, infatti, alle fasi iniziali della barbara uccisione dei due partigiani, Augusto Chiorri e Libero Leonardi, che “sotto i suoi occhi – riferisce il sindaco Carbini – furono trascinati via e portati poco più a valle dell’abbazia di Moie dove lui non vide ma sentì i colpi mortali vivendo un’esperienza drammatica che ancora oggi porta dolorosamente con sé e che nessun bambino dovrebbe mai vivere”. Una testimonianza che potrà, in maniera certamente efficace, far riflettere “sui beni supremi, appunto, della libertà, della democrazia e della pace, che vanno difesi ogni giorno – sottolinea ancora il primo cittadino – anche nelle piccole azioni. Beni supremi che sono i valori fondanti della nostra Repubblica”.

La commemorazione dell’anniversario della Liberazione inizierà a Moie alle ore 9,15, con il raduno delle delegazioni e dei cittadini nel parcheggio del nuovo plesso scolastico di via Venezia, da dove muoverà il corteo, aperto dalla banda “L’Esina”, diretto nel piazzale della biblioteca La Fornace. Sarà deposta una corona di alloro presso la lapide che ricorda i due partigiani uccisi nel 1944 in piazza Santa Maria. Dopo il lancio dei palloncini con messaggi di pace da parte dei bambini della scuola primaria, ci saranno il saluto del sindaco Carbini, le testimonianze di alcuni rappresentanti dell’Anpi, l’intervento del sindaco del Consiglio comunale dei Ragazzi Michele Meloni e degli studenti, con le loro riflessioni e i loro pensieri. La commemorazione sarà accompagnata dai canti eseguiti dal coro polifonico “Davide Brunori” e dalle musiche della banda “L’Esina”. L’intervento del dirigente dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” Nicola Brunetti anticiperà la performance educativo-didattica sul tema della shoah che vedrà come protagonisti i ragazzi della scuola secondaria di primo grado. La rappresentazione, dal titolo “Il viaggio”, si svolgerà all’interno del tunnel della biblioteca.

La cerimonia per ricordare la Liberazione si ripeterà alle ore 11,45 a Maiolati Spontini, con la partecipazione della “Filarmonica Gaspare Spontini”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2013 alle 18:35 sul giornale del 23 aprile 2013 - 1820 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/L78