x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Unione dei Comuni della Media Vallesina: Avanzo di oltre 33 mila euro per il bilancio consuntivo dell’Unione. Invariate le tariffe

4' di lettura
1055
da Unione dei Comuni della Media Vallesina

La giunta dell'Unione durante la seduta dell'ultimo Consiglio
Il Consiglio dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina ha approvato, nella seduta di lunedì 29 aprile, il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2012 e la relazione revisionale al bilancio di previsione 2013 e pluriennale 2013/2014.

Le linee di indirizzo della manovra, che si occupa di settori strategici come la Polizia locale, il trasporto sociale, le colonie marine e l’università degli adulti, sono state approvate all’unanimità, così come il Consuntivo, da cui è emerso un avanzo di oltre 33 mila euro. “Il risultato di gestione 2012 – ha detto il presidente dell’Unione Olivio Togni – è frutto di una corretta ed oculata amministrazione”. Fra le scelte contenute nel bilancio di previsione, quella di lasciare invariate le tariffe dei servizi e di assumere, per il periodo estivo, due vigili urbani a tempo determinato.

Misure, quelle approvate nel corso della seduta, svoltasi nella sede del municipio di Maiolati Spontini, molto importanti perché hanno una ricaduta sugli oltre 22.000 residenti di sette comuni della Media Vallesina: Maiolati Spontini, Castelplanio, Castelbellino, Monte Roberto, Montecarotto, San Paolo di Jesi e Poggio San Marcello. Unione nella quale attende di entrare, appena sarà completato l’iter avviato a fine 2012, anche il comune di Rosora, con cui sono intanto partite, dal 1° gennaio, delle convenzioni per la gestione associata delle tre funzioni fondamentali: Polizia locale, catasto e Protezione civile.

Nonostante i tagli e i sempre minori trasferimenti statali, quindi, le tariffe a carico dei cittadini non saranno aumentati. Servizi, come il trasporto sociale o le colonie marine, che coinvolgono migliaia di persone.

Ad illustrare, nella seduta di lunedì, i risultati dell’esercizio finanziario 2012 è stato l’assessore al Bilancio dell’Unione Demetrio Papadopoulos, che ha analizzato ognuno dei servizi e funzioni dell’organismo sovracomunale. Per quanto riguarda il coordinamento intercomunale di protezione civile, nel corso del 2012 è stato approvato il regolamento del servizio “allo scopo di tutelare l'integrità del territorio e dei cittadini” e nominato il coordinatore intercomunale dei gruppi comunali. Il passaggio all’Unione del servizio di ricovero cani randagi “ha consentito un risparmio economico per i Comuni, per effetto della stipula nel 2010, confermata nel 2012, di due convenzioni con canili gestiti da associazioni di volontariato che offrono adeguate garanzie a condizioni e costi più vantaggiosi”. Nonostante questo, il costo per l’Unione è stato di 32 mila euro, mentre quello per il Trasporto sociale è ammontato, nel 2012, a circa 65 mila euro. “Il servizio è stato potenziato in termini di trasporti effettuati: il notevole incremento di richieste porta a ritenere tale servizio estremamente importante per i suoi risvolti sociali”. Per quanto riguarda la Polizia locale, il servizio è sostenuto con le risorse finanziarie dell’Unione, con le quote trasferite dai Comuni e con l’utilizzo dei proventi derivanti dall’accertamento delle sanzioni pecuniarie per violazioni al codice della strada. “Sono stati accertati minori incidenti stradali – ha osservato l’assessore al Bilancio, nonché sindaco di Castelbellino –, cioè 37 nel 2012 rispetto ai 53 dell’anno precedente, e sono minori anche le sanzioni, 883 rispetto alle 1.037 del 2011. Le pattuglie esterne di controllo del territorio sono state 627, di cui 40 notturne, 141 i posti di controllo e 1.096 i veicoli controllati”. A riscuotere molto interesse nella cittadinanza è l’Università degli adulti, che nell’ultimo anno accademico ha raggiunto quasi i 300 iscritti. “La numerosa adesione ai corsi, anche per il 2012, ha dimostrato quanto fosse sentita dalla cittadinanza l’esigenza di avere nel territorio tale servizio”. Successo anche per le colonie marine, la cui gestione unitaria “ha portato un miglioramento qualitativo garantendo un maggior confort nel trasporto dei bambini e, in collaborazione con la UISP di Jesi, l’organizzazione del servizio di animazione”.

Ad illustrare il bilancio previsionale è stato, invece, lo stesso presidente Togni, che sottolineato come, entro la fine dell’anno, “le Amministrazioni comunali saranno chiamate a scegliere tra l’Unione dei Comuni o le convenzioni. L’una o l’altra forma di gestione associata presupporrà una diversa scelta strategica da parte di ciascun Ente locale sia dal punto di vista politico che tecnico-gestionale, trattandosi di modelli associativi profondamente diversi. Credo che l’evoluzione verso la gestione associata rimane una condizione per poter preservare la residua funzione istituzionale dei piccoli Comuni e la loro stessa esistenza come luoghi delle identità storiche e culturali di ciascuna comunità”.



... La giunta dell'Unione durante la seduta dell'ultimo Consiglio


La giunta dell'Unione durante la seduta dell'ultimo Consiglio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2013 alle 16:23 sul giornale del 02 maggio 2013 - 1055 letture