Quantcast

Marasca ed il Pd rispondono alle critiche della Lenti sull'uscita dalla commissione sanità

Partito Democratico Jesi 2' di lettura 04/05/2013 - Cara Consigliera Lenti,
la presente per precisare alcune cose in maniera chiara e puntuale.

In primo luogo, siamo allibiti nel constatare come, dopo i termini rivolti dai suoi colleghi di maggioranza alle isituzioni locali e sovralocali (e in parte anche al Pd), lei oggi, senza un po’ di timore (almeno), faccia finta di niente e si permetta di dare anche lezioni su cosa si debba o non si debba fare nell'interesse della città.

Pur nella legittimità e nel rispetto delle opinioni di ognuno, salvo quando scendano nell'offesa più becera, ci permettiamo di ricordarle come il ruolo a cui siamo stati chiamati a rispondere è quello di Consiglieri Comunali e in tale ruolo in Consiglio Comunale faremo la nostra parte, senza preconcetti e senza tentennamenti.

Nel luogo di confronto democratico dell'aula consiliare siamo sicuri il Pd saprà rappresentare al meglio l'esigenze di chi nella sanità lavora e di chi nella sanità vede un proprio diritto e un servizio fondamentale.

In secondo luogo, le vogliamo ricordare come da tempo il Sindaco e i suoi stessi colleghi di maggioranza non credono più nel ruolo e negli obiettivi della commissione da lei presieduta.

Se la prenda con coloro che hanno delegittimato la credibilità di un lavoro comune e con chi ha determinato quanto lei afferma: non se la prenda, per comodità o per pretesto politico, con chi ha sempre dato onestamente e correttamente il proprio contributo, come pacificamente, tra l'altro, da lei stessa riconosciuto.

Non solo, ma da quello che è emerso all'attenzione pubblica, sembra che l'unico vostro obiettivo sia quello di sfogare il disagio di non sapersi orientare in una materia così delicata e sensibile attaccando e denigrando il Pd locale.

In realtà, non ci sembra corretto nascondere le vostre lacune con il solito giochino di scaricare su altri responsabilità che oggi sono solo e soprattutto vostre.

Ora, consapevoli che state iniziando a rendervi conto di cosa significa governare un ente locale in questo momento storico particolare (soprattutto dopo che avete deciso di esternalizzare il servizio di mensa scolastica, chiudendo strutture sul territorio pienamente operanti e riducendo il livello occupazionale, sacrificando qualità e offerta formativa di servizi sociali importanti in nome del fare "cassa") rimaniamo nella speranza che apprendiate nel breve termine anche un minimo di rispetto istituzionale, ma soprattutto che quanto prima vi togliate dalla testa la presuntuosa convinzione di essere i paladini della città, soprattutto dopo l'abbandono e gli errori a cui la state condannando dopo le belle e disattese promesse fatte in campagna elettorale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-05-2013 alle 11:32 sul giornale del 06 maggio 2013 - 1027 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, partito democratico, matteo marasca, Partito Democratico Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Mxd