x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Monte San Vito: anche il Sindaco Sartini smentisce l'Assessore Mezzolani, “nessuna concertazione con i territori”

2' di lettura
3881

da Sabrina Sartini
Sindaco di Monte San Vito


Sabrina Sartini

In merito alla nota a firma dell’Assessore Regionale alla Sanità Almerino Mezzolani, nella quale si afferma che la nuova ipotesi di ristrutturazione dell’Ospedale di Chiaravalle sarebbe stata condivisa con le “rappresentanze delle Istituzioni locali", l’Amministrazione Comunale di Monte San Vito, a mezzo del Sindaco Avv. Sabrina Sartini, fa presente quanto segue.

Ad oggi ai rappresentanti istituzionali del territorio non è pervenuta alcuna comunicazione o proposta ufficiale circa il destino dell’Ospedale di Chiaravalle.

Nell’unico incontro che il Sindaco di Monte San Vito ha avuto con l’Assessore Regionale Mezzolani, alla presenza del Commissario Straordinario del Comune di Chiaravalle, Dott. Massa, era stata richiesta a gran voce la conservazione dei posti di lungodenza che ad oggi invece sembrerebbero essere stati cancellati.

Ciò premesso quindi, pur prendendo atto di alcuni passi avanti che si sono compiuti e che si concretizzano, parrebbe, nel mantenimento del punto di primo intervento e della chirurgia ambulatoriale, certamente nessuno, Assessore Mezzolani compreso, può affermare che la nuova proposta per l’Ospedale di Chiaravalle, che ad oggi ripetesi ufficialmente nemmeno si conosce, sia stata predisposta di concerto e con l’avallo delle rappresentanze delle Istituzioni Locali.

Al contrario, ove l’ipotesi in questione che prevede la cancellazione della lungodegenza dovesse trovare conferma, l’Amministrazione Comunale di Monte San Vito non può che esprimere profonda delusione e amarezza sia per il contenuto della proposta sia, ancora una volta, per il metodo di dichiarata quanto in realtà insussistente concertazione coi territori.

L’Amministrazione Comunale si impegnerà infine affinchè il provvedimento finale di razionalizzazione della rete ospedaliera che la Regione dovrà varare sia effettivamente e concretamente rispettoso delle necessità e delle richieste del bacino di utenza dell’ospedale chiaravallese che, a gran voce, continua a reclamare la previsione per l’Ospedale di Chiaravalle del reparto di lungodegenza e post-acuzie.



Sabrina Sartini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2013 alle 20:36 sul giornale del 11 maggio 2013 - 3881 letture