Quantcast

Mense scolastiche, le tariffe scendono fino al 30%: per molte famiglie un risparmio di 300 euro all’anno

mensa biologica 2' di lettura 11/05/2013 - Una piacevole sorpresa per i genitori degli oltre 2000 bambini e ragazzi che si avvalgono delle mense scolastiche di Jesi. A partire dal prossimo anno scolastico, infatti, ci sarà una drastica riduzione del costo del servizio a carico delle famiglie che può arrivare a punte di quasi il 30%, con un risparmio annuo stimabile in circa 300 euro.

La Giunta comunale, approvando il piano delle tariffe dei servizi pubblici a domanda individuale, ha infatti dato corso agli impegni assunti con l'esternalizzazione delle mense procedendo sia ad una revisione delle fasce Isee (che scendono da 13 a 5), sia all'eliminazione della quota fissa (si pagherà solo la quota pasto), sia ad una riduzione progressiva delle tariffe, sia infine ad una ulteriore riduzione del 10% dal secondo figlio in poi.

L'effetto combinato di questi provvedimenti si tradurrà in un significativo risparmio per le famiglie. Due genitori che lavorano con uno stipendio normale si troveranno a versare al massimo 120 euro al mese per il primo figlio anziché le attuali 150 e pagando solo i pasti effettivamente consumati. Il che significa che, qualora il proprio figlio fosse assente per malattia od altro, la retta scenderà ulteriormente. I risparmi, ovviamente, incideranno proporzionalmente anche nelle famiglie con redditi inferiori, fino a scendere ad una quota minima di 40 euro al mese.

“Dimostriamo con i fatti che quello che sostenevamo era perfettamente realistico” sottolinea il sindaco Massimo Bacci che aggiunge: “Siamo riusciti a rimettere ordine ad un servizio di refezione scolastica insostenibile sia per un'organizzazione elefantiaca sia per la gestione economica, che scontava per altro differenti trattamenti tra una scuola e l'altra della città. Diamo in questo modo un aiuto concreto a tutte le famiglie, senza distinzioni di scuole, garantendo una qualità dei pasti con rigorosi meccanismi di controllo, affidati anche ai genitori, che non hanno mai trovato riscontro in passato”.

La Giunta, tenuto conto della difficile situazione economica in cui versano molte famiglie, ha anche deciso di non procedere ad alcun aumento degli altri principali servizi a domanda individuale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2013 alle 12:31 sul giornale del 13 maggio 2013 - 2658 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, mense scolastiche, mensa biologica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/MPm





logoEV
logoEV