x

Riconversione Sadam: Santarelli (Pd), se si vuole si può provare a dare battaglia in ogni contesto

Partito Democratico Jesi 2' di lettura 14/05/2013 - Intervengo sulla questione riconversione Sadam sulla scorta di alcune prese di posizione di associazioni datoriali e dell’Amministrazione comunale. Vorrei ricordare al Sindaco, che continua a dare la colpa di ogni cosa che accade alla precedente amministrazione, che il PD ci si è giocato un intero gruppo dirigente, dal Segretario al Capogruppo, quando c’era da battersi contro tutto e contro tutti verso quel mostro della centrale ad olio combustibile.

Questo per dire che se si vuole si può provare a dare battaglia in ogni contesto, se si è convinti delle proprie opinioni. Il sindaco al contrario non solo non si batte, ma ha anche firmato a gennaio con Regione e company per attuare rapidamente il crono programma della riconversione. E invece magari si utilizzasse questo enorme potere discrezionale dell’Amministrazione comunale.

La verità è che quell’idea del parco commerciale arrivava in un contesto economico assai diverso, mentre oggi, per calare questa idea sul territorio serve tanto impegno da parte delle istituzioni perché diventi davvero una risorsa e non un problema:

  • Sono una manna dal cielo i 70 mln se vengono dati alle imprese locali per la realizzazione del progetto;
  • Occupare delle persone nel progetto stesso e per realizzarlo quando tanti lavoratori stanno perdendo il posto è una opportunità imprescindibile;
  • Chiedere che si realizzi un tipo di commercio compatibile, anzi attrattivo per la clientela fuori regione;
  • Studiare e chiedere di finanziare un progetto di collegamento col commercio locale attraverso una vera rete turistica;
  • Chiedere il finanziamento di opere per l’accessibilità al centro storico, invece di chiederle alle tasche degli iesini.

Questi sono solo alcuni esempi per dire che è troppo facile dire passivamente “non ci posso fare nulla per questo obbrobrio”. Caro sindaco, care associazioni di categoria, sempre più preoccupate per l’occupazione del nostro territorio, fate squadra con il sindacato, con le istituzioni e chiedete assieme a loro che si realizzi un’opportunità piuttosto che si verifichi un problema. Io mi sono battuto, adesso tocca a voi fare il bene della nostra comunità in un momento economico così difficile.


   

da Pierluigi Santarelli
Segretario del Partito Democratico Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2013 alle 20:32 sul giornale del 15 maggio 2013 - 908 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, partito democratico, Pierluigi Santarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/MXu





logoEV
logoEV