Quantcast

Chiaravalle: la lista Pd-Sel chiede al Commissario di accedere a fondi statali per ristrutturare lo stadio

Chiaravalle Bene comune 2' di lettura 15/05/2013 - La coalizione "Chiaravalle Bene Comune", che riunisce Pd e Sel, scrive al commissario straordinario Massa, per chiedere di attivarsi immediatamente, senza attendere l'esito delle elezioni, visti gli stretti tempi per la scadenza del bando, per chiedere di accedere al "Fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva" istituito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Di seguito il testo integrale della richiesta avanzata.

OGGETTO: decreto 25 febbraio 2013 emanato dal Ministro per gli affari regionali - Fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva di cui al decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, articolo 64,comma 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134

Ill.mo Sig. Commissario Straordinario

Egregio dr. Massa

La coalizione Chiaravalle Bene Comune – Candidato a Sindaco Damiano Costantini è a significare quanto segue:

- stante l’urgenza di ripristinare alla normativa vigente la tribuna dello stadio comunale onde permettere l’utilizzo della stessa ai numerosi sostenitori della ASD Biagio Nazzaro e delle altre società calcistiche;

- rilevato che l'art. 64, comma 1, del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito con modificazione dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, recante misure urgenti per la crescita del Paese, ha istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri il Fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva, con una dotazione finanziaria fino a 23 milioni di euro;

- considerato che suddetto Fondo e' destinato al finanziamento in conto capitale di progetti per la realizzazione di nuovi impianti sportivi ovvero per la ristrutturazione, l'adeguamento funzionale e la messa a norma di impianti già in essere;

- visto il Decreto 25 febbraio 2013 emanato dal Ministro per gli affari regionali, con il quale si procede alla definizione dei criteri di riparto del Fondo e di erogazione delle relative risorse finanziarie;

- tenuto conto che i soggetti beneficiari del suddetto fondo, ai sensi dell’art.2 comma 1 del già citato decreto, sono anche gli enti pubblici territoriali;

- rilevato che per progetti di importo sino ad euro 100.000,00 il finanziamento a carico dello Stato sarà pari al 100% del costo;

- rilevato che il termine perentorio per la presentazione della domanda per l’accesso al fondo è fissata per il 10 giugno 2013;

- considerato che i tempi necessari all’effettiva assunzione in ruolo della prossima amministrazione comunale potrebbero compromettere la partecipazione del Comune di Chiaravalle al suddetto fondo;

Alla luce di quanto sopra chiediamo alla S.V. Ill.ma ogni valutazione circa l’opportunità di procedere immediatamente alla presentazione della domanda di accesso al fondo e quindi di attivare in tal senso gli uffici comunali preposti.

Nel ringraziarla per l’attenzione prestata porgiamo cordiali saluti.






Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2013 alle 20:43 sul giornale del 16 maggio 2013 - 804 letture

In questo articolo si parla di chiaravalle, chiaravalle bene comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/M15