x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Chiaravalle: i comitati annunciano che la lotta per l'Ospedale continuerà e si unirà a quella di altre città

1' di lettura
997

da Comitati promotori


Ospedale di Chiaravalle
Un ringraziamento a tutte e tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione di sabato scorso: sindaci, politici, rappresentanti di partiti, sindacati e associazionismo. Grazie ai militi della Croce Gialla di Chiaravalle, Agugliano, Falconara, all’Avis di Montemarciano, e all’AISM, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla provinciale.

Grazie soprattutto alla cittadinanza che ha dimostrato la determinazione di voler difendere l’Ospedale di Chiaravalle, e ha detto no alla legge di riforma regionale, che penalizza e fa scontenti tutti e crea figli e figliastri. Chiediamo di ritornare al tavolo delle trattative e garantire l’equità nell’organizzazione dei servizi. Non siamo i soli a farlo, anche altre città e comitati: Fossombrone, Cagli, Senigallia. Con questi abbiamo già iniziato a collaborare pronti ad allargare la protesta se la Regione Marche non tornerà sui suoi passi. Una protesta che fa paura per la giustizia sociale di cui si fa portatrice, per la sua forza non-violenta e di democrazia diretta, al punto tale che i media televisivi regionali hanno oscurato la stessa manifestazione di sabato scorso. Intanto ci auguriamo che i vari ricorsi al TAR garantiscano tempi sufficienti per bloccare tutto. Qualcuno ha suggerito che, come ultima ratio, ci sono le dimissioni dei sindaci – per protesta -, altri sono determinati ad occupare l’Ospedale. Di certo lavoratori e cittadini non si faranno scippare in silenzio i servizi sanitari pubblici. La lotta continua.

Comitato Lavoratori ospedale di Chiaravalle
Comitato cittadino per la sanità locale e per la difesa dell'Ospedale di Chiaravalle



Ospedale di Chiaravalle

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2013 alle 15:05 sul giornale del 06 giugno 2013 - 997 letture