x

Maggioranza: “Questo Pd non sa fare opposizione. Ed è comprensibile Ma non sa neanche leggere i bilanci. E questo è più grave”

Consiglio comunale di Jesi 2' di lettura 24/06/2013 -

Dall’assemblea del Pd sono emerse due verità:

  1. Il Pd non sa fare opposizione, condizione giustificabile visto che ha governato la città per decenni con risultati sotto gli occhi di tutti;
  2. Il Pd non sa leggere i bilanci né conosce la programmazione, aspetti ben più gravi proprio perché ha avuto una interminabile esperienza di governo.


Quanto al primo punto, ci conforta il fatto che li attende lunghi anni in quel ruolo e dunque impareranno. Per il secondo, crediamo che non ci siano più margini di recupero.

Nel merito alcuni suggerimenti al Pd:

  1. sulle mense aspettiamo settembre e poi ci confronteremo pubblicamente su centro di cottura, tariffe e qualità dei pasti e vedremo chi racconta cose non vere;
  2. anche sull’Imu aspettiamo settembre e poi ci confronteremo pubblicamente sui tagli del Governo centrale a guida Pd (con alleato il Pdl) e verificheremo se sono più le risorse detratte agli enti locali o quelle che gli enti locali - tutti quanti - sono stati costretti a recuperare con l’Imu (già partiamo da minori risorse per 1,2 milioni e l’assoluta incertezza sul gettito della prima casa che lo Stato deve girare ai Comuni);
  3. sul sostegno ad imprese e famiglie, già da subito lo invitiamo a prendere contatto da un lato con l’assessore regionale alle attività produttive (Pd) che su Jesi la pensa ben diversamente dal Pd locale e dall’altro con il centro studi della Cgil regionale (per le analisi sulle risorse destinate al welfare) che ha numeri inequivocabili;
  4. sulla riorganizzazione del Comune, rimandiamo all’ordine del giorno del presidente del Consiglio Comunale: ci auguriamo che, almeno in questa circostanza il Pd, non si arrampichi sugli specchi.

Nel metodo un solo consiglio: invece di indire incontri alla casa del Popolo o in assemblee dove sono presenti solo i loro iscritti, il Pd accetti il confronto pubblico, così da evitare che se la suoni e se la canti da solo.


   

da Jesiamo, Patto per Jesi e Insieme Civico
Gruppi Consiliari di Maggioranza
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2013 alle 19:14 sul giornale del 25 giugno 2013 - 1305 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, insieme civico, Jesiamo, patto per jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/OEc





logoEV
logoEV