Quantcast

Jesi rafforza l’amicizia con Waiblingen

2' di lettura 03/07/2013 - Una delegazione jesina ha partecipato all’Altstadt Fest, la festa della città antica che si tiene a Waiblingen l’ultimo fine settimana di giugno. Nell’occasione il vicesindaco di Jesi Luca Butini e l’Obergburgmeister di Waiblingen Andreas Hesky hanno inaugurato Jesistrasse, la via che la città tedesca ha deciso di intitolare a Jesi in segno di amicizia.

Jesistrasse, orientata a sud, confluisce in una rotatoria insieme alle strade intitolate a Mayenne ed a Devizes, le altre città con cui Waiblingen è gemellata; nella prossima primavera la rotatoria sarà ornata da sculture provenienti dalle città gemellate. Il maestro Massimo Ippoliti, cui è affidata la realizzazione della scultura jesina, era presente a Waiblingen per illustrare i propri bozzetti e definire i dettagli tecnici con gli ingegneri del Comune tedesco. La delegazione era completata dal consigliere delegato Giancarlo Catani, che ha informato i colleghi tedeschi di avere recentemente concluso un accordo con le principali strutture alberghiere di Jesi, in base al quale le stesse riconosceranno una significativa riduzione delle proprie tariffe ai turisti provenienti da Waiblingen e dall'intera regione. Presenti alla cerimonia anche …due terzi degli Onafifetti, Giovanni Filosa e Mario Sardella, a Waiblingen come ogni anno in occasione della Alstadt Fest.

Oltre a promettere al sindaco Hesky un saluto di gruppo ai cittadini di Waiblingen da realizzarsi attraverso un video girato di fronte al teatro Pergolesi, il vicesindaco Butini ha proposto al collega che le prossime occasioni di incontro prevedano anche la reciproca partecipazione di artigiani ed imprenditori che sappiano testimoniare ai “gemelli” le eccellenze delle due città e possano creare nuove occasioni di sviluppo economico.

La visita della delegazione jesina fa seguito a quella che il sindaco Hesky ha compiuto a Jesi lo scorso marzo e contribuisce a rinforzare il vincolo che da anni unisce le due città, accomunate in primo luogo dalla figura di Federico II ma orientare a sviluppare legami sempre più stretti sul piano culturale ed economico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2013 alle 15:21 sul giornale del 04 luglio 2013 - 1145 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/O16





logoEV
logoEV